Andrea Kvas – Coppiette

Bologna - 24/01/2020 : 02/02/2020

Saranno presentati in mostra opere su tela realizzate nel corso del 2019 e caratterizzate da una spiccata eterogeneità formale.

Informazioni

  • Luogo: GELATERIA SOGNI DI GHIACCIO
  • Indirizzo: Via Tanari Vecchia 5a - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 24/01/2020 - al 02/02/2020
  • Vernissage: 24/01/2020 ore 19
  • Autori: Andrea Kvas
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 24/01/2020 - 19:00-23:00 25/01/2020 - 16:00-20:00 26/01/2020 - 16:00-20:00 Dal 27/01/2020 al 02/02/2020 e in altri orari su appuntamento.

Comunicato stampa

Gelateria Sogni di Ghiaccio è lieta di presentare "Coppiette", mostra personale di Andrea Kvas (24 gennaio - 2 febbraio 2020).

Saranno presentati in mostra opere su tela realizzate nel corso del 2019 e caratterizzate da una spiccata eterogeneità formale.
Questa varietà è generata dal metodo di lavoro di Kvas, l'artista predilige un dialogo "alla pari" con la materia, sulla quale non impone decisioni aprioristiche


Così i lavori in mostra sono a tutti gli effetti dei percorsi che si definiscono nel processo stesso di creazione, allo stesso modo lo spettatore è invitato ad analizzare la materia pittorica con un approccio attivo, seguendone gli sviluppi e le tracce degli imprevisti che sono occorsi durante il loro compimento.
Kvas fonde nella sua pratica un'attitudine gestuale con influenze optical e cinetiche, griglie e pattern apparentemente regolari si fondono con un uso vibrante del colore che invoglia a una fruizione dinamica dei lavori.
Kvas definisce i suoi lavori 'costruzioni' dove la rappresentazione pittorica non è una simulazione della realtà ma un tentativo di riprodurre attraverso la concretezza del mezzo pittorico le dinamiche intrinseche della realtà "se per esempio volessi creare una zona illuminata - spiega l'artista - cercherei un materiale o un metodo di lavoro che mi permetta di creare una superficie riflettente, sia essa chiara come la luce di un neon o scura come la notte".
Questo approccio fa si che i suoi lavori, seppur astratti da un punto di vista linguistico, producano nello spettatore un engagement che lo porta a coglierne la sostanziale oggettualità e la molteplice possibilità rappresentativa.

Andrea Kvas (Trieste, 1986, vive e lavora a Milano)
Il lavoro di Andrea Kvas fonde un approccio giocoso e istintivo alla pittura con un’analisi e riconsiderazione dei codici che contraddistinguono questa disciplina. La sua ricerca pittorica richiede diversi schemi di fruizione che l’hanno portato a trovare diverse intersezioni con pratiche scultoree, relazionali e curatoriali.
Mostre personali: "Staring Contest" Ermes-Ermes (Vienna, 2015), "Boy with bucket" Chert (Berlino, 2013), "Campo" Museo Marino Marini (Firenze, 2012).
Mostre collettive: #80#90 Villa Medici (Roma, 2019), "SUperHost" Like a little disaster + PaneProject (Polignano, 2019), "Supervulcanos" Tarsia (Napoli, 2019), "That's IT!" MAMbo (Bologna, 2018).
Progetti speciali: "Project Room #3" Archivio Atelier Pharaildis Van den Broeck (Milano, 2019), "Lo spavento della terra" Clima Gallery (Milano, 2018), "Picchio Verde" e "Dopapine" Casa Masaccio (San Giovanni Valdarno, 2014), "Laboratorio" MACRO (Roma, 2011), "Laboratorio", Brown Project Space, 2010.

Gelateria Sogni di Ghiaccio è un artist run space creato da Filippo Marzocchi e Mattia Pajè. Dall’ottobre 2016 ha ospitato oltre 27 eventi pubblici legati all’arte visiva, sonora e performativa e diversi incontri privati di confronto e discussione.
E’ composto da due ambienti: uno dedicato allo studio, al lavoro e alla ricerca artistica, e l’altro dedicato all’esposizione, alla collaborazione, alla discussione e alla condivisione.
Gelateria Sogni di Ghiaccio è un luogo per la sperimentazione e per la libertà.