Andrea Incontri – Le Tipe Umane

Milano - 18/02/2019 : 09/03/2019

In occasione della prossima Milano Fashion Week, dal 19 al 25 febbraio 2019, la galleria d’arte Tommaso Calabro presenta il suo primo progetto interdisciplinare: Le Tipe Umane. Una mostra del designer Andrea Incontri, curata da Caroline Corbetta.

Informazioni

  • Luogo: TOMMASO CALABRO ART GALLERY
  • Indirizzo: Piazza San Sepolcro, 2 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/02/2019 - al 09/03/2019
  • Vernissage: 18/02/2019 ore 18
  • Autori: Andrea Incontri
  • Curatori: Caroline Corbetta
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato, dalle 10 alle 20

Comunicato stampa

In occasione della prossima Milano Fashion Week, dal 19 al 25 febbraio 2019, la galleria d’arte Tommaso Calabro presenta il suo primo progetto interdisciplinare: Le Tipe Umane. Una mostra del designer Andrea Incontri, curata da Caroline Corbetta, che intreccia codici ed estetiche della moda e delle arti visive, della comunicazione digitale e delle arti applicate.


Dal 2016, Andrea Incontri sublima la propria passione per l’arte e per l’illustrazione, e soprattutto per le donne, iniziando a realizzare le ormai iconiche Tipe Umane che disegna sul suo account Instagram

Si tratta di figure femminili che prendono vita, ogni giorno, sotto forma di schizzi veloci, eppure dettagliatissimi, tracciati con un dito sullo schermo del suo smartphone, senza premeditazione ma con grande istinto creativo, e spesso sovrapposti a spezzoni di video quotidiani. Realizzate utilizzando l’intera palette cromatica di Instagram, le Tipe Umane incarnano la personale rappresentazione di Andrea Incontri di un’umanità al femminile. Signore a spasso con il cane o signorine uscite per andare a fare la spesa: donne di età e attitudini differenti, queste figure indossano una varietà infinita di mise, curate nei minimi dettagli, che ne raccontano le eterogenee personalità e, allo stesso tempo, testimoniano l’osservazione ossessiva dei codici estetici più in relazione al costume sociale che alla moda.

La definizione “Tipe Umane” viene coniata da Caroline Corbetta, citando Balzac e la sua Comédie Humaine, in occasione della vetrina da lei curata presso il Crepaccio alla fine del 2016, dove le creazioni di Andrea Incontri passano dalla virtualità dinamica di Instagram alla fissità iconica della stampa digitale.
La mostra Le Tipe Umane, con cui si rinnova la collaborazione tra la curatrice e il designer, mette in scena un ulteriore sviluppo della visione di quest'ultimo, su un registro che alterna continuamente immaginazione e quotidianità, tempi tecnologici e qualità artigianale, tra ciò che è considerato moda e arte.

Sulla grande scala che apre le porte alla galleria, oltre a proiezioni delle Tipe Umane con cui Incontri continua ad incrementare quotidianamente la popolazione dell'omonimo account di Instagram, queste figure femminili archetipe, ma anche molto contemporanee, si materializzano davanti ai nostri occhi con indosso abiti creati ad hoc da Incontri. Al piano superiore, all'inizio di una sequenza di stanze della galleria dedicate alla mostra, oltre un centinaio di Tipe Umane preziosamente ricamate e incorniciate formano un piccolo-grande esercito composto da più di cento tipi femminili – di quelli che incroci per strada o che incarnano un ideale, di quelli che esistono per davvero o anche solo nella fantasia. Ognuna di loro ha un nome originato automaticamente da Instagram a partire da due lettere. A Sally, Cassandra, Victoria e tutte le altre è poi associato un luogo, anch’esso generato casualmente dal software di geo-localizzazione del social network. Nell’ultima sala della mostra – interamente affrescata e per la prima volta aperta al pubblico – un’installazione site-specific dialogherà con le figure femminili presenti nelle pitture neoclassiche delle pareti e del soffitto.

In un momento in cui il sistema della moda si interroga su valori creativi ed etici, la mostra Le Tipe Umane si propone di far conoscere le nuove sperimentazioni artistiche del designer, presentando una visione di femminilità eclettica ed inclusiva. Con questa mostra, Tommaso Calabro da’ inizio ad una serie di progetti interdisciplinari che mirano a valorizzare l’eccellenza consolidata di Milano negli ambiti della moda e del design, proponendo confronti inediti con quelli delle arti figurative e applicate.



ANDREA INCONTRI
Andrea Incontri è un designer con oltre quindici anni di esperienza nei settori del design e della moda, con una preparazione trasversale che combina studi artistici ad una successiva laurea in architettura.
La moda così come l’industrial design sono stati territori fertili per la sua sensibilità. Ha collaborato con brand di moda e design internazionali. Nel 2009, ha fondato il suo brand omonimo, un progetto trasversale inizialmente specializzato nella creazione di accessori, e in seguito approdato alla moda uomo e donna.