Andrea Grillo – Blueye Free Go

Genova - 10/12/2011 : 10/12/2011

“Blueye Free Go” è la nuova installazione che Andrea Grillo presenterà in occasione dell'Open Day 2011 a ParcGrill, la casa-scultura nel centro storico di Genova ideata e realizzata dallo stesso artista, vicina all’esperienza della Casa di Asger Jorn, ad Albissola Marina (SV), e alla teoria dell’architettura accidentale.

Informazioni

  • Luogo: PARC GRILL
  • Indirizzo: Vico Delle Fate 9/5 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 10/12/2011 - al 10/12/2011
  • Vernissage: 10/12/2011 dalle h.15.02
  • Autori: Andrea Grillo
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento

Comunicato stampa

“Blueye Free Go” è la nuova installazione che Andrea Grillo presenterà in occasione dell'Open Day 2011 a ParcGrill, la casa-scultura nel centro storico di Genova ideata e realizzata dallo stesso artista, vicina all’esperienza della Casa di Asger Jorn, ad Albissola Marina (SV), e alla teoria dell’architettura accidentale.

Il titolo Blueye Free Go cela al suo interno un doppio significato: Blueye/occhio blu Free Go/Camminare liberi, ma se si legge la pronuncia della seconda parte si ottiene anche...frigo. Tre grandi elettrodomestici originali degli anni ’50 infatti sono trasformati in contenitori luminescenti che diventano elementi stessi dell’installazione



L’occhio la visione costituiscono il tema centrale dell'opera, considerati in tutte le loro diverse accezioni e sfumature: vedere, guardare, osservare, apprendere, interpretare, amplificare, spettacolarizzare, isolare, ispezionare, giudicare, controllare, esser controllati, tenere sott’occhio, ecc.
La visione è simbolo di verità qualunque essa sia? Ciò che vedi è vero e reale nella sua percezione, anche se proiezione di una verità individuale e interiore?

In un’epoca caratterizzata da forti contrasti sociali, A.G. è convinto che l'artista abbia l’obbligo di partecipare alla realtà che lo circonda e di dare vita ad un’arte che prenda coscienza ed induca a prender coscienza dei grandi cambiamenti che travolgono il mondo moderno evoluto.
Come nella maggior parte dei lavori di A.G., differenti tecniche comunicative si fondono, trovando la loro naturale collocazione nel “contenitore” ParcGrill che, a seconda delle esigenze, di anno in anno muta nel suo aspetto e nella sua forma come in una “scatola magica delle arti”.
Dal punto di vista del linguaggio espressivo, l'artista, pur mantenendo un alto livello di astrazione, sottolinea e condivide con il visitatore, nel momento in cui lo stesso viene coinvolto dall’opera, un forte impegno sociale.

Andrea Grillo, docente di Disegno e Storia dell'Arte, si forma all'Accademia Ligustica di Belle Arti sotto la guida di Claudio Costa (pittura) e Ruggero Pierantoni (percezione visiva e storia dell'arte).
Nel 2007 apre la casa-scultura ParcGrill, luogo sempre aperto, nel quale le arti visive vivono in un’unica grande installazione in perenne trasformazione.
Da alcuni anni ha come maestro di riferimento lo scultore Piergiorgio Colombara.