Andrea de Carvalho – Lo spazio del tempo

Bologna - 30/01/2018 : 10/02/2018

In occasione di ARTE FIERA e ART CITY Bologna 2018 la Galleria Paola Colombari partecipa con l’artista brasiliana Andrea de Carvalho alla mostra | LO SPAZIO DEL TEMPO | ideata e organizzata da Tania Berni e curata da Stefania Cesari e Ian Duarte in collaborazione con lo Studio Cesari di Lisbona.

Informazioni

Comunicato stampa

In occasione di ARTE FIERA e ART CITY Bologna 2018 la Galleria Paola Colombari partecipa con l’artista brasiliana Andrea de Carvalho alla mostra | LO SPAZIO DEL TEMPO | ideata e organizzata da Tania Berni e curata da Stefania Cesari e Ian Duarte in collaborazione con lo Studio Cesari di Lisbona. Grazie alla disponibilita` dei monaci benedettini brasiliani, che dal 2013 tengono viva la Basilica di Santo Stefano, per il progetto Inside Brazil arrivano a Bologna nella settimana di ArteFiera 2018 cinque fra i piu` interessanti creativi brasiliani di nuova generazione

Il Brasile e` terra prolifica di arte contemporanea e mai come adesso il movimento di ricerca trova sbocco nei musei e nelle gallerie internazionali, destando la crescente attenzione dei collezionisti. La Basilica di Santo Stefano, cuore di Bologna, e` il crocevia dell'operazione. Nel 2018 si potranno ammirare in mostra cinque innovativi artisti dall'identica provenienza: Sa~o Paulo ALLANN SEABRA | Sa~o Paulo ANDREA De CARVALHO | Sa~o Paulo EDUARDO GARCIA| Rio de Janeiro LUISA MALZONI | Sa~o Paulo VLADIMILA VEIGA.

In mostra l’artista Andrea de Carvalho espone alcune tra le sue opere più significative tra le quali l’installazione Coração Explosivo, Mandalà Vermelha, Persiana. L'idea di metamorfosi appartiene a tutta l'attività di Andrea de Carvalho per la quale l'atto di modellare la terra, l'uso prevalente della ceramica che modifica le forme ed i colori sotto l'azione del fuoco, l'apposizione di elementi dalla spazialità o dalla pregnanza concettuale instabile ma dalla lunga storia esistenziale, tutto questo produce una forte dinamicità percettiva e allo stesso tempo dà vita a presenze sorprendenti, a inquietanti mostri che dominano sullo spazio e sulla luce, fondamenti di ogni creazione. In ogni scultura o installazione di Andrea de Carvalho “la trasformazione di ogni forma è incessante: i lampadari diventano fontane, le clessidre, produttori di vento “ . Lo spazio comincia a essere percorso da femmine sontuose, inquietanti, monumentali, rivestite come armature da scaglie di ceramica e coronate da parure madornali. Dai lavori dell'artista brasiliana, così materici ed insieme evocativi da essere stati avvicinati al realismo magico dei grandi scrittori sudamericani, così reali da superare il vero e allo stesso tempo calati in mondi misteriosi, emerge anche il rigoroso magistero formale della tradizione ceramica italiana.