Andrea Benetti & Dario Binetti – Archetipi nell’oblio

Informazioni Evento

Luogo
FONDAZIONE GIACOMO CASANOVA - PALAZZO ZAGURI
Sestiere di San Marco, Campo San Maurizio, 2668, Venezia, Italia
Date
Dal al
Vernissage
22/05/2024

ore 16

Patrocini

Promossa da: Italmostre, Venice Exibition, Palazzo Zagùri, Italian Art Promotion, Archivio Andrea Benetti, Archivio Dario Binetti
Si ringraziano: Grotte di Castellana, Esoterica Exibition, ResExtensa, Logica Company

Artisti
Andrea Benetti, Dario Binetti
Generi
arte contemporanea, personale
Loading…

Prende forma il primo lavoro artistico nato dalla collaborazione di Andrea Benetti e Dario Binetti, dal titolo “Archetipi nell’oblio”.

Comunicato stampa

Prende forma il primo lavoro artistico nato dalla collaborazione di Andrea Benetti e Dario Binetti, dal titolo "Archetipi nell'oblio". Attraverso le maestose scenografie offerte dalle Grotte di Castellana, emerge un'ode alla memoria collettiva dell'umanità, un viaggio intrapreso attraverso l'oscurità dei secoli, con l'intento di riscoprire simboli e concetti ancestrali ormai sepolti nel passato e di evocare emozioni legate alla storia dell'uomo.
Gli archetipi universali prendono vita sullo sfondo di stalattiti e stalagmiti, incarnati dalle figure plastiche di monaci e vestali, queste ultime illuminate da un candelabro a cinque candele, simboleggiante i cinque elementi: Terra, Acqua, Fuoco, Aria ed Etere.

Attraverso una fusione tra fotografia stampata e un bassorilievo realizzato su tela, gli artisti catturano l'essenza primordiale degli archetipi, compiendo un'esplorazione nel passato, presente e futuro del genere umano. Gli elementi della compagnia di danza ResExtensa - Porta d'Oriente - Centro Nazionale di Produzione della Danza, diretta da Elisa Barrucchieri, posando nelle fotografie, conferiscono alle immagini un'intensità plastica che trascende il tempo e lo spazio.

"Archetipi nell'oblio" invita lo spettatore ad esplorare nell'oscurità e in controluce l'anima umana, ad immergersi nell'abisso dell'inconscio collettivo, simboleggiato dalla profondità delle grotte che, come un grembo materno, risveglia antichi ricordi e spinge alla ricerca di un'intima comprensione della nostra natura umana. Le opere, intrise di simbolismo e mistero, sono un invito alla riflessione su ciò che ci rende umani e su come possiamo connetterci con le nostre radici più profonde del passato.

Le opere nate dalla collaborazione di Andrea Benetti e Dario Binetti sono fotografie realizzate con la tecnica del doppio scatto, stampate a getti di polvere polimerizzata coi raggi U.V. su bassorilievi creati col fondo gesso su tela. La collezione intitolata "Archetipi nell'oblio" andrà in mostra a Venezia, presso Palazzo Zaguri, in concomitanza con la 60ª Biennale d'Arte.