Analoghìa

Lecce - 02/08/2016 : 18/09/2016

La mostra è un dialogo condiviso fra tre artisti diversi tra loro, ma complementari per via dei loro approcci a una pratica pittorica che predilige simbologie e analogie, ma anche per un’attitudine plurale che include pittura, installazione, azione performativa e riflessione dilatata sugli spazi.

Informazioni

  • Luogo: CASTELLO DI CARLO V
  • Indirizzo: Viale Xxv Luglio - Lecce - Puglia
  • Quando: dal 02/08/2016 - al 18/09/2016
  • Vernissage: 02/08/2016 no
  • Autori: Luigi Presicce, Luigi Massari, Matteo Fato
  • Curatori: Lorenzo Madaro
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal 2 agosto al 18 settembre, tutti i giorni. Fino al 31 agosto dalle 9 alle 23; dal primo settembre dalle 9 alle 21; sabato e la domenica l'apertura è alle 9.30 anziché alle 9.00.
  • Patrocini: Un progetto ospitato da RTI Theutra, Oasimed e Novamusa - Lecce e promosso da Galleria Bianconi - Milano con il patrocinio del Comune di Lecce, Assessorato cultura, turismo, spettacoli e marketing territoriale

Comunicato stampa

La mostra è un dialogo condiviso fra tre artisti diversi tra loro, ma complementari per via dei loro approcci a una pratica pittorica che predilige simbologie e analogie, ma anche per un’attitudine plurale che include pittura, installazione, azione performativa e riflessione dilatata sugli spazi


Le opere esposte (installazioni, dipinti, sculture) – molte delle quali concepite appositamente per il progetto, nato lo scorso anno in seguito a sopralluoghi e riflessioni da parte dei tre artisti – convivono tra loro in stretto contatto con la storia e il carattere architettonico del castello Carlo V, relazionandosi in particolare con la grande sala d’Enghien del primo piano.
Una figura retorica, l’analogia, ben si presta al dialogo dialettico tra Matteo Fato, Luigi Massari e Luigi Presicce, tre protagonisti dell’arte italiana contemporanea, che insieme attivano un dispositivo di confronto, serrato e insieme pacifico, convivendo per oltre quaranta giorni sotto la stessa storica volta di una delle sale più affascinanti dell’antico maniero del capoluogo salentino.