Alfredo Pirri

Milano - 11/03/2014 : 10/05/2014

A Milano, Pirri presenterà un ciclo di opere inedite realizzate per l’occasione, in bilico fra astrazione e figurazione. Tutte titolate ‘Arie’ e di medesime dimensioni – 208 x 108 cm – sono frutto di un processo lungo e minuzioso, e di una stratificazione di passaggi.

Informazioni

  • Luogo: GIACOMO GUIDI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: via Stoppani 15/c 20129 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 11/03/2014 - al 10/05/2014
  • Vernissage: 11/03/2014 ore 18,30
  • Autori: Alfredo Pirri
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedí – sabato 10:30-13:00, 14:00-19:30, lunedì chiuso

Comunicato stampa

Dall’11 Marzo 2014 al 10 Maggio 2014, la sede milanese di Giacomo Guidi Arte Contemporanea (via Stoppani 15/c) ospita la personale di Alfredo Pirri, artista noto nel panorama artistico internazionale, la cui carriera vanta importanti partecipazioni quali la Biennale di Venezia, il PS1 di New York, la Biennale d’arte contemporanea dell’Avana.

A Milano, Pirri presenterà un ciclo di opere inedite realizzate per l’occasione, in bilico fra astrazione e figurazione. Tutte titolate ‘Arie’ e di medesime dimensioni – 208 x 108 cm – sono frutto di un processo lungo e minuzioso, e di una stratificazione di passaggi

Realizzate su supporti di plexiglas colorato in pasta sul cui verso vengono applicate attraverso l’utilizzo di resine speciali, delle piume conciate, successivamente spolverate con pigmenti puri, lavate, e infine ritoccate con vernici acriliche a pennello.
A completare l’opera è una cornice appositamente progettata che funge anche da ‘schermo’ poiché nel suo bordo interno si riverbera il colore sintesi di quello del plexiglas stesso e della materia pittorica.

Le “Arie” appaiono come dei vortici di piume, la cui percezione oscilla tra materiale e immateriale, restituendo un’impressione di movimento seppur congelato, come fossero fotogrammi di un film, pose momentanee e sfuggenti. La materia si presenta quindi come un frammento di colore leggerissimo e impalpabile, in equilibrio “fra qualcosa di pungente, animale e qualcosa di etereo” come l’artista stesso afferma.

Milano, febbraio 2014


Alfredo Pirri (Cosenza 1957) vive e lavora a Roma. Col suo lavoro si è imposto all’attenzione del pubblico a partire dalla metà degli anni Ottanta. Ha esposto in mostre personali e collettive in Italia e all’estero: Biennale di Venezia, PS1, New York, Biennale d’arte contemporanea dell’ Havana, Palazzo delle Papesse, Siena, Walter Gropius Bau, Berlino, Villa Medici, Roma, Bunkier Stzuki, Krakov, Centro d’arte “La Pescheria” Pesaro, Museo d’arte contemporanea Rjieka, Maison de la Photo Parigi, Galleria Nazionale d’Arte Moderna – Roma, dove la sua installazione dal titolo “Passi” è esposta in permanenza facendo parte della sua collezione. Ha svolto attività di insegnamento e seminari in diverse istituzioni fra cui: Bezalel Academy di Gerusalemme, Accademia di Lione, Università La Sapienza di Roma, Accademia Belle Arti di Urbino. Ha curato progetti rivolti a giovani artisti (Accademia dello Scompiglio, Lucca).

Giacomo Guidi Arte Contemporanea is pleased to announce the opening of Arie, a solo exhibition by Alfredo Pirri, artist known in the Internazional arena for his inclusion in important exhibitions such as the Venice Biennale, MOMA PS1 in New York, and Havana Biennale.
The show will be open to the public between the 11th of March and the 10th of May 2014 in the Milan galllery, via Stoppani 15c.

The artist will present a body of work produced especially for the exhibition. All the works bare the same title - Arie - and are of identical dimensions – 208 x 108 cm each.
Balanced between abstraction and figuration, between the perception of something material and something immaterial, each piece is the result of a long and meticulous process of layerings and passages.
The artist firstly applies with special resins numerous feathers on sheets of coloured plexiglass which are subsequently brushed with one or more pure pigments, then washed and dried, and eventually hand painted with acrylic varnishes.
A steel frame is to complete the works, and is thought to function as a reflective screen that reverberates the synthesis of both the colours of the paint and the plexiglass itself.

Therefore the painted matter becomes a fragment of delicate light and impalpable colour, somewhere between ‘something pungent and wild, and something ethereal’, as the artist himself describes it.
Each work appears as an airy vortex of feathers, frozen in its dynamism like a temporary and elusive moment in a film frame.


Milan, February 2014


Alfredo Pirri was born in 1957 in Cosenza, Italy. He lives and works in Rome. Since the mid ‘80s his work has been exhibited in solo and group exhibitions both in Italy and abroad: Venice Biennale; MOMA PS1, New York; Havana Biennial, Cuba; Palazzo delle Papesse, Siena; Walter Gropius Bau, Berlin; Villa Medici, Rome; Bunkier Stzuki, Krakow; Centro d’arte “La Pescheria” Pesaro; Museum of Contemporary Art, Rjieka; Maison de la Photo Paris. His installation titled “Passi” (Steps), is exhibited on a permanent basis at GNAM – National Gallery of Modern Art of Rome. Pirri has also been professor and has led seminars in several institutions such as the Bezalel Academy in Jerusalem, Académie de Lyon, University La Sapienza in Rome, Accademy of Fine Arts in Urbino. He curated projects for young artists (Accademia dello Scompiglio, Lucca).