Alessandro Roma – Organizzazione organica di forme

Lissone - 01/02/2014 : 09/03/2014

Interessato all’esplorazione dei confini della tradizione pittorica, preservandone la tematica classica del paesaggio, Alessandro Roma sviluppa i molteplici aspetti attraverso un ventaglio di medium e tecniche, che vanno dalla pittura al collage, dalla scultura al bassorilievo, fino al libro d'artista.

Informazioni

  • Luogo: MAC - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Viale Elisa Ancona, 6 20851 - Lissone - Lombardia
  • Quando: dal 01/02/2014 - al 09/03/2014
  • Vernissage: 01/02/2014 ore 18
  • Autori: Alessandro Roma
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: martedì, mercoledì, venerdì 15.00-19.00 giovedì 15.00-23.00 sabato e festivi 10.00-12.00 / 15.00-19.00

Comunicato stampa

Organizzazione organica di forme, la mostra personale di Alessandro Roma che inaugurerà il prossimo febbraio negli spazi del Museo d’Arte Contemporanea di Lissone (MB).

Interessato all’esplorazione dei confini della tradizione pittorica, preservandone la tematica classica del paesaggio, Alessandro Roma sviluppa i molteplici aspetti attraverso un ventaglio di medium e tecniche, che vanno dalla pittura al collage, dalla scultura al bassorilievo, fino al libro d'artista.

La pittura vive in equilibrio tra figurazione ed astrazione, la scultura restituisce al contempo forme antropomorfe e la memoria di contenitori atavici di elementi naturali, tracciando visioni surreali e immaginifiche

Le opere di Alessandro Roma evocano luoghi indefiniti, ma se scrutate attentamente restituiscono la visione di alberi, fiumi, rocce, fiori, ruderi, ninfei, sentieri e accenni di figure, dando vita a diverse aperture mentali e prospettiche, ottenute grazie alla moltiplicazione dei punti di fuga e sollecitate dall’impiego simultaneo delle diverse tecniche artistiche.

Come suggerito nel titolo, la mostra instaura un dialogo tra gli elementi comuni individuati nelle opere realizzate negli ultimi anni di lavoro dell’artista, che derivano da un’assidua indagine sul paesaggio naturale. L'allestimento, che funge da fil rouge, traccia un percorso ideale fra le opere in mostra, in grado di rivelarne il potenziale lirico e predisponendo lo spettatore ad un nuovo approccio fruitivo.

In mostra una selezione di opere rappresentative, organizzate in un percorso che sottolinea la progettualità meticolosa, risolta in un’ allestimento profondamente legato allo spazio circostante, sia dal punto di vista architettonico che da quello ambientale, predisponendo la messa a punto dell’opera d’arte totale.