Alessandro Roma – One foot in the world and the other in the stillness

Roma - 20/02/2016 : 16/04/2016

One foot in the world and the other in the stillness, la prima mostra personale di Alessandro Roma negli spazi della galleria.

Informazioni

  • Luogo: Z2O GALLERIA - SARA ZANIN
  • Indirizzo: Via della Vetrina 21 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 20/02/2016 - al 16/04/2016
  • Vernissage: 20/02/2016 ore 12
  • Autori: Alessandro Roma
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal 20 Febbraio al 16 Aprile 2016 Tue - Sat 12 am - 7 pm (or by appointment)

Comunicato stampa

z2o Sara Zanin Galleryè lieta di presentare One foot in the world and the other in the stillness, la prima mostra personale di Alessandro Roma negli spazi della galleria.

Alessandro Roma gioca con i concetti di percezione dell'indefinito: se da una parte le sue opere si ricollegano ai temi classici della tradizione pittorica legata al paesaggio, dall'altra ne indagano i limiti e ne eludono le tecniche formali a favore di una continua fusione tra memoria e immaginazione


La natura, tema d'elezione per Roma, è interpretata come luogo magico in cui avvengono
continue e imprevedibili metamorfosi generate dall'imprevedibilità di una "libera" visione e al contempo dal tentativo di fissarle, dominandole, in nuove strutture formali.
Indizi di forme naturali, non totalmente riconoscibili lasciano allo spettatore lo spazio per una sempre nuove interpretazioni dell'immagine.
I suoi lavori tendono a sollecitare una speciale forma di catarsi dell'occhio, invitando chi guarda a immergersi in un personale labirinto di ricordi, riferimenti e suggestioni.
Le immagini conducono in una condizione tra sonno e veglia che potremmo definire trasognamento.
L'immaginazione ha un ruolo centrale nella sua pratica: sia nella genesi della produzione del lavoro sia nella sua fruizione. Sono attimi in uno spazio frammentato, capace, quasi magicamente, di ricomporsi in un'unità onirica in vibrante equilibrio in cui la dimensione inconscia assume un valore portante.

Alessandro Roma (Milano, 1977) vive e lavora a Londra. Il suo lavoro é stato esposto in numerose mostre personali: Locus Amoenus (Sobering Gallery, Parigi, 2014); Coburn Projects (Londra, 2015); Enclosure (Paradise Row Gallery, Londra, 2013); Il sole mi costrinse ad abbandonare il giardino (Brand New Gallery, Milano, 2012); Humus (Mart Museo di Arte Moderna e Contemporanea, Rovereto, 2011); Sites of action (Scaramouche Gallery, New York, 2011); Alessandro Roma (Marabini Gallery, Bologna, 2005). Tra le recenti mostre collettive: Drawing (z2o Sara Zanin Gallery, Roma, 2014); Drawing Biennial 2015 (Drawing Room, Londra); Le stanze d'Aragona (Palermo, 2015); Everything is About to Happen. An ongoing archive of artists' books selected by Gregorio Magnani (Corvi Mora, Londra, 2014); Drawing Biennial 2013 (Drawing Room, Londra, 2013); Lucie Fontaine: Estate (Marianne Boesky Gallery, New York, 2012); Never before a girl done so much with so little (The Suburbans Gallery, Chicago, 2012); Lacune (a cura di Laura Lanteri, Museo Archeologico Eno Bellis, Oderzo, Treviso, 2012). Nel 2007 ha vinto la quarta edizione dell'International Painting Prize Diputación de Castellón della Fine Arts Academy di Castellón, Spagna. Dal 2008 al 2009 é stato artista in residenza presso la Künstlerhäuser Worpswede.