Aleksandrija Ajdukovic – Ballare a Bologna, Super Late

Bologna - 19/01/2013 : 19/01/2013

A Nosadella.due l'artista incontrerà il pubblico in occasione di un open studio in cui oltre a discutere dell'esperienza bolognese mostrerà anche altri lavori realizzati in Italia, e non solo, a contatto con piazze e contesti urbani.

Informazioni

  • Luogo: NOSADELLA.DUE
  • Indirizzo: Via Nosadella 2 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 19/01/2013 - al 19/01/2013
  • Vernissage: 19/01/2013 ore 18.30
  • Autori: Aleksandrija Ajdukovic
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

Aleksandrija Ajdukovic - 'Ballare a Bologna, Super Late'

open studio - Nosadella.due - sabato 19 gennaio 2013 ore 18.30
un progetto per "learning from Malpighi"
percorso di osservazione urbana promosso da Urban Center Bologna e Quartiere Saragozza
realizzato da Re:Habitat in collaborazione con snark space making e Nosadella.due


L'artista serba Aleksandrjia Ajdukovic è stata invitata a Bologna per un programma di residenza artistica a Nosadella.due - Independent Residency for Public Art tra gennaio e febbraio 2013, volto alla realizzazione di un progetto nel contesto pubblico bolognese di piazza Malpighi e piazza San Francesco

Il progetto è un ritratto silente di queste due piazze animato dal movimento di abitanti e passanti invitati a fermarsi nei luoghi in cui si trovano in un preciso momento per interpretarli attraverso il ballo. L'artista ha realizzato un breve film in super8 dal titolo Ballare a Bologna, Super Late, ispirato ai filmati degli anni Ottanta della garage band Dirtbombs. Giocando sul modo di dire Super Late, che allude al mezzo da lei utilizzato ma che rimanda al tempo stesso allo stereotipo del “ritardo” con cui gli italiani sono spesso classificati, il ritmo del ballo diventa mezzo di paragone per leggere e sospendere il ritmo frenetico della città rispetto al quale si ha l'impressione di essere sempre in ritardo.

Sabato 19 gennaio 2013 alle ore 18.30 a Nosadella.due l'artista incontrerà il pubblico in occasione di un open studio in cui oltre a discutere dell'esperienza bolognese mostrerà anche altri lavori realizzati in Italia, e non solo, a contatto con piazze e contesti urbani.

Il progetto si inserisce nell'ambito di Di nuovo in centro, il piano per una nuova pedonalità del Comune di Bologna che intende affrontare alcune problematiche relative ai problemi di accessibilità e vivibilità nel centro della città e che ha fra le prossime tappe una ricofigurazione di piazza Malpighi e dell'adiacente piazza San Francesco, "luoghi cerniera" fra la parte più esterna e il nucleo più antico del centro storico (la cerchia del mille).



Aleksandrija Ajdukovic (Osijek, Croazia – 1975) ha studiato Fotografia all'Accademia artistica "BK" di Belgrado, dove attulamente vive, e a quella di Novi Sad. Dopo aver seguito il corso sulle Pratiche artistiche post-concettuali dell'artista Marina Grzinic sta attualmente svolgendo un dottorato presso la Facoltà di Drammaturgia di Belgrado al dipartimento di teoria cinematigrafica, culturale e mediatica. È stata finalista per due edizioni del premio Mangelos per giovani artisti. È membro dell'Associaizione degli artisti visivi serbi ULUS. Interrogando principalmente lo sguardo e le voci dei passanti, l'artista immortala i fenomeni della vita moderna e il loro riflettersi quotidiano nel mondo della moda, della pop-culture e dello stile di vita di aree (non) urbane, in modo sempre ironico e indiretto. www.aleksandrijaajdukovic.com