Aleksandra Zurczak – Exit

Firenze - 13/02/2014 : 06/03/2014

La Biblioteca di Scienze Tecnologiche – Architettura, all’interno dell’avviata iniziativa di Archi-Tè incontri trasversali, offre l’occasione di esplorare il nostro tempo con la mostra personale di Aleksandra Zurczak.

Informazioni

Comunicato stampa

La Biblioteca di Scienze Tecnologiche – Architettura, all’interno dell’avviata iniziativa di Archi-Tè incontri trasversali, offre l’occasione di esplorare il nostro tempo. Proseguono gli eventi dedicati all’arte contemporanea, continuando il percorso iniziato nella passata stagione, sempre avvalendosi della collaborazione di Cristina Petrelli.
La molteplicità di forme espressive dei linguaggi attuali rispecchia le contraddizioni, gli agi, le scoperte, le accelerazioni di questo millennio ancora all’inizio.

Forme affiorano dalle pareti, come spingessero dall’interno. Sono elementi di colore bianco che l’artista collega ad una condizione umana negativa: l’immobilità mentale. D’un tratto un varco, una variante di colore nero, stravolge quella teoria ossessiva

Il nero ha per Zurczak una valenza positiva e rappresenta il movimento, una possibilità di cambiamento.