Aleksandra Mir – Discoteca

Roma - 11/10/2013 : 30/11/2013

Intitolata Discoteca, la mostra è composta da quattordici grandi disegni dalla serie Vynil – un gruppo di riproduzioni in grande formato realizzate utilizzando come punti di partenza dei vecchi dischi in vinile e le rispettive copertine.

Informazioni

  • Luogo: MAGAZZINO
  • Indirizzo: Via Dei Prefetti 17 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 11/10/2013 - al 30/11/2013
  • Vernissage: 11/10/2013 ore 19
  • Autori: Aleksandra Mir
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Martedì – Venerdì 11-20, Sabato 11-13/ 16-20. Lunedì su appuntamento.

Comunicato stampa

Magazzino è lieta di annunciare la seconda mostra personale di Aleksandra Mir presso la galleria.
Intitolata Discoteca, la mostra è composta da quattordici grandi disegni dalla serie Vynil – un gruppo di riproduzioni in grande formato realizzate utilizzando come punti di partenza dei vecchi dischi in vinile e le rispettive copertine

I tratti di pennarello dell’artista replicano i solchi dei dischi mentre le immagini delle copertine sono affettuosamente disegnate in una maniera che ricorda lo stile “da cameretta” di un teenager e l’imperfezione manuale tipica del fan adorante, sviluppata però con un metodo che si pone l’ambizione di raggiungere una perfezione linguistica autonoma.

Creata durante il periodo trascorso dall’artista a Palermo (2005-2010), la serie si basa su dischi originariamente reperiti in case private, che spaziano dai classici italiani a titoli stranieri prodotti in Italia, e che comprendono nomi familiari come Fausto Papetti, Loredana Bertè, Elvis Presley, Donna Summer, l’edizione Deutsche Grammophon della 6° Sinfonia di Beethoven oppure La Febbre del Sabato Sera.

Universalmente associato con il concetto ormai defunto di musica come esperienza tattile, il disco in vinile rimanda ancora oggi a un’epoca romantica e immaginativa, quando il progetto grafico delle copertine era sviluppato con entusiasmo allo scopo di eguagliare, se non superare, il contenuto musicale del disco a cui apparteneva. Filtrate dall’immediatezza del disegno, immagini e loghi diventano simboli di un clima culturale, seguendo la predilezione di Aleksandra Mir per ricontestualizzare materiali destinati alla comunicazione come mappe, giornali e, più recentemente, dischi, e arricchirli di nuovi e inaspettati significati.

Aleksandra Mir vive e lavora a Londra. Mostre e progetti personali recenti includono: Visionaries of St. Pauli, Betongalerie, Amburgo (2013), Justice, Triple A, Los Angeles (2012), The Seduction of Galileo Galilei, Whitney Museum, New York (2011), Triumph, Schirn Kunsthalle, Francoforte (2008), Newsroom, Mary Boone Gallery, New York, 2007, Switzerland and Other Islands, Kunsthaus, Zurigo (2006). Tra le mostre collettive, la Biennale di Mercosul, Porto Alegre (2013), Monuments, Lismore Castle (2013), Pursuit of Perfection, South London Gallery (2012), ArtandPress, Martin Gropius Bau, Berlino (2012), Once Upon a Time, Deutsche Guggenheim, Berlino (2011), Plus Ultra, MACRO Testaccio, Roma (2010), e la 53ma Biennale di Venezia (2009). Aleksandra Mir è attualmente impegnata nella preparazione di una mostra personale al M – Museum di Leuven, Belgio, che inaugurerà nel Novembre del 2013.