Alejandro Bombín – Romance

Torino - 09/02/2022 : 02/04/2022

Prima mostra personale in Italia dell'artista madrileno Alejandro Bombín.

Informazioni

  • Luogo: A PICK GALLERY
  • Indirizzo: via Bernardino Galliari 15/C 10125 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 09/02/2022 - al 02/04/2022
  • Vernissage: 09/02/2022 ore 18
  • Autori: Alejandro Bombín
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Opening time from Tuesday to Saturday, 3.30 – 8 pm only by appointment

Comunicato stampa

A PICK GALLERY presenta mercoledì 9 febbraio alle ore 18, in via Galliari 15/C, la mostra Romance, personale di Alejandro Bombín.

Alejandro Bombín (Madrid, 1985) si ispira alla pop art e alla nuova figurazione; la sua pittura è una riflessione sull’archeologia delle immagini che fanno parte di una sua personale “programmazione visiva”. Lavora su documenti con alterazioni tipiche del tempo trascorso e indaga immagini abbandonate (foto di album, cartoline, libri scientifici obsoleti) creando una sorta di ponte tra errori digitali e mentali, regalando allo spettatore la possibilità di perdersi tra deformazioni e colori



Con la mostra Romance Bombín mette in scena un dialogo tra finzione e relazione affettiva.
La dimensione simbolica del “romanzo” allude sia all'inerzia ideologica della tradizione, sia alla forza della tecnologia riproduttiva dell'immagine contemporanea.

l tratti distintivi di questa mostra sono la rima, la rottura e l’allitterazione; come in un romanzo le opere pittoriche che ne fanno parte contengono glitch, ossia il generarsi di errori nella riproduzione digitale.
Il glitch, solitamente definito come discrepanza tra previsione e risultato, ci permette di osservare la rottura del codice quale linguaggio cifrato di un canale di comunicazione.
Questo tipo di errore si presenta in questo caso come un’interruzione nella riproduzione automatica di modelli e schemi prestabiliti.

In Romance quindi Bombín presenta un’intima appropriazione dell’immagine “romantica” attraverso la pittura, che allude alla necessità di riformulare costantemente i legami affettivi per evitare che la fiamma dell’amore si spenga e per fronteggiare l'insufficienza di prospettiva in una realtà fortemente antropizzata.