Albisola Artists in Residence

Programma di residenze ad Albisola, per giovani artisti e designers italiani interessati ad utilizzare la ceramica come mezzo espressivo innovativo nella loro ricerca.

Informazioni

  • Vernissage: 17/07/2015 ore 18
  • Curatori: Gianluca Anselmo
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: dal martedì alla domenica ore 16.00 | 19.30

Comunicato stampa

L’Associazione Culturale GRUPPO ACCA (Amici Cultura Ceramica Albisola), fondata nel 2011 da Gianluca Anselmo con il supporto morale di intellettuali del calibro di Gillo Dorfles, Philppe Daverio, Arturo Schwartz e Gino Di Maggio, dal 2012 organizza un programma di residenze ad Albisola, per giovani artisti e designers italiani interessati ad utilizzare la ceramica come mezzo espressivo innovativo nella loro ricerca. Durante la residenza gli artisti vivono nel territorio albisolese a stretto contatto con i maestri artigiani, dando vita a intense sessioni di lavoro volte alla realizzazione di prototipi e monotipi in ceramica

Il programma pubblico di residenze si svolge nella cornice istituzionale del Festival Internazionale della Maiolica, promosso dai Comuni di Genova, Savona, Albisola Superiore e Albissola Marina con il contributo della Camera di Commercio di Savona e della Fondazione A. De Mari Cassa di Risparmio di Savona.

Nel 2015 gli artisti selezionati sulla base di un bando di concorso pubblico patrocinato dal GAI Associazione per il Circuito Giovani Artisti Italiani, sono stati:

NERO/ALESSANDRO NERETTI | OTTAVIA PARABOSCHI | NINO ARMENIA

Artisti molto diversi tra loro, Nero / Alessandro Neretti (Faenza 1980) vanta ormai un curriculum internazionale che l’ha visto esporre in Musei e spazi pubblici italiani (come il Museo d’Arte della Città di Ravenna o il PAC di Milano) e ricevere premi internazionali per la scultura







ceramica in Giappone e a Faenza. In questa mostra presenta una selezione del suo progetto intitolato FACE/VASE: rivoluzione copernicana del
concetto e dell’uso del tradizionale vaso, trasformato in visi, maschere, totem.
Ottavia Paraboschi (Genova 1990), diplomata di recente all’Accademia di Carrara, concentra la sua ricerca sulla scultura di grandi dimensioni legata a tematiche intime e profonde, come l’identità e la diversificazione sessuale. In questa occasione espone una grande scultura intitolata OVO SAPIENS: un’interpretazione poetica e artistica dell’ovo-genesi.
Nino Armenia (Ragusa 1991), studia presso l’Accademia Albertina di Torino ed è interessato alla produzione ceramica in tutti i suoi aspetti, tecnici ed espressivi. Durante la residenza albisolese ha realizzato due chitarre acustiche in ceramica, in scala 1:1, realizzate con le diverse tecniche del colaggio e della modellazione a lastre.


L’organizzazione delle residenze e della mostra è a cura di Gianluca Anselmo (GRUPPO ACCA), con il contributo critico e la curatela del catalogo di Luca Bochicchio (AdAC Università di Genova).
Il catalogo che documenta le prime quattro edizioni è edito da Vanilla Edizioni
http://www.vanillaedizioni.com/shop/arte/albisola-artists-in-residence/