Adriana Albertini – Ceramic words

Milano - 14/02/2014 : 30/03/2014

Sottilissimi fogli in ceramica paper clay, ottenuti impastando l’argilla con la carta macerata, incisi con due sole parole: infinito e amore.

Informazioni

Comunicato stampa

A Milano, nello spazio di via Ponte Vetero, dal 14 febbraio al 30 marzo, Adriana Albertini (Brescia,1972) sarà presente con un progetto intitolato ceramic words. Sottilissimi fogli in ceramica paper clay, ottenuti impastando l’argilla con la carta macerata, incisi con due sole parole: infinito e amore. Due lavorazioni antiche, quella della carta e quella della ceramica, si incontrano nelle opere delicate di Adriana Albertini che ha voluto interpretare i biglietti Fabriano Medioevalis, fatti a mano dal 1904, riplasmandoli e incidendo su ciascuno una sola parola

Per rendere omaggio a un biglietto ancora da scrivere con un proposito che vuole durare per sempre: infinito e amore.

Dal 1264 FABRIANO realizza carta.
Dal 1264 gli artisti del mondo creano, pensano, disegnano, scrivono, prendono appunti, dipingono, ritagliano, piegano e ripiegano, incollano, stampano, scompongono, a volte ricompongono, carte FABRIANO.
Il progetto FABRIANOospita nasce con l’intento di incontrare alcuni di questi artisti per capire come la carta oggi, 750 anni dopo, continua a essere supporto, ispirazione, materia, tecnica, complice, essa stessa opera.

FABRIANOospita è un progetto Fabriano Boutique, a cura di Adelaide Corbetta.