Adrian Tranquilli – The Unguarded Moment

Roma - 20/11/2019 : 30/11/2019

In occasione della VideoArt Week di Videocittà 2019, STUDIO STEFANIA MISCETTI è lieto di presentare The Unguarded Moment, video inedito realizzato per l’occasione da Adrian Tranquilli con la regia di Giorgio Guido.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO STEFANIA MISCETTI
  • Indirizzo: via delle Mantellate, 14 - 00165 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 20/11/2019 - al 30/11/2019
  • Vernissage: 20/11/2019 ore 18
  • Autori: Adrian Tranquilli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato, dalle 16 alle 20

Comunicato stampa

In occasione della VideoArt Week di Videocittà 2019, STUDIO STEFANIA MISCETTI è lieto di presentare The Unguarded Moment,
video inedito realizzato per l’occasione da Adrian Tranquilli con la regia di Giorgio Guido.
Negli ultimi venti anni l’artista ha utilizzato, quasi esclusivamente, i supereroi dell’universo fumettistico come materia prima della sua ricerca, costituendo un proprio e inconfondibile linguaggio plastico. Il fare artistico di Tranquilli, espresso attraverso diversi media, dalla pittura alla scultura, dal disegno al video, indaga la figura dell’eroe nella sua complessità trans/multi-culturale

Nei suoi lavori questi “salvatori” sono spesso sconfitti, decadenti, rappresentano una metafora amara del rapporto tra il singolo e quelle strutture di potere, di stampo religioso, ideologico, politico
o economico, che lo annientano.

The Unguarded Moment mette in scena il tema del dialogo in tutte le sue forme, basandosi non necessariamente sulle parole ma su sguardi, gesti, pose e frasi dal senso sfuggente ed evocativo.
Partendo da una conversazione improbabile tra Batman e un angelo, entrambe figure investite dal potere di salvare e proteggere,
Tranquilli innesca dialoghi – spesso muti – tra coppie di opposti immerse all'interno di una dimensione altra, onirica, magica, densa
di allusioni metaforiche. Il tema cardine, vale a dire la connessione tra il principio maschile e quello femminile, nonché tra bene e male,
tra conscio ed inconscio, sono qui evocati attraverso alcune topiche scene del cinema classico, citando Paul Leni e il suo L'uomo che ride
(The Man Who Laughs) del 1928 tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo, Federico Fellini e il suo Lo sceicco bianco del 1952,
e uno dei primi film a episodi, il cine-romanzo Les Vampires del 1915 diretto da Louis Feuillade.
Tranquilli porta all’ estremo questa stratificazione di “dialoghi”, spostando il focus dallo schermo allo spettatore, e coinvolgendo il pubblico
nella scena finale del suo video.

Ideato da Francesco Rutelli, Presidente dell'ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali) e diretto da Francesco Dobrovich,
Videocittà è realizzato con il supporto di Regione Lazio e Lazio Creativo, in collaborazione con CDP e Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale.
Main partner di Videocittà sono Eni, Intesa Sanpaolo e TIM.
Main Media & Content Partner di Videocittà è la Rai che partecipa all’evento con una serie di progetti specifici di RAI STORIA, RAI TECHE, RAI FICTION,
RAI RAGAZZI, RAI CINEMA.
Videocittà è realizzato in partnership con il MAXXI, con il sostegno di ANICA e si avvale della media partnership di IGPDecaux.



























Adrian Tranquilli nasce a Melbourne nel 1966. Vive e lavora a Roma. Tra le sue principali mostre personali ricordiamo:
Giorni di un futuro passato, MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Napoli 2016; Welcome to the Fall, MART – Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto 2014; All is violent, all is bright, MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma 2011;
Don’t Forget the Joker, Palazzo Reale, Milano 2010; These Imaginary Boys, Parkhouse, Düsseldorf 2004; Know Yourself, MACRO –
Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma 2003; Believe, Palazzo delle Esposizioni, Roma 2001.
Le sue opere sono state esposte in occasione di numerose esposizioni collettive presso istituzioni pubbliche e private, tra cui:
SPSI – Shanghai Oil Painting & Sculpture Institut Art Museum, Shanghai 2015; LAUBA, Zagreb 2015; CoCA – Center of Contemporary Art,
Torun 2014; La Maison d’Ailleurs, Yverdon-les-Bains 2014; La Maison Rouge, Fondation Antoine de Galbert, Parigi 2009; Sala de Exposiciones Alcalá 31, Madrid 2008; Botkyrka Konsthall, Stockholm 2007; KUNSTHALLE, Vienna 2006; GNAM – Galleria Nazionale d’Arte Moderna,
Roma 2005; Palazzo delle Papesse – Centro Arte Contemporanea, Siena 2003; IASPIS, Stoccolma 2002; Dalì Museum, St. Petersburg (Florida, USA) 2001; PAC – Padiglione d’ Arte Contemporanea, Milano 2000; Bienal de La Habana, La Habana 2000; MAK, Österreichisches Museum
für angewandte Kunst / Gegenwartskunst, Vienna 1999.