Acusmatiq 2021

Ancona - 06/08/2021 : 08/08/2021

Anche in questo secondo anno di pandemia Acusmatiq si ripropone in forma ridotta senza per questo rinunciare ad un programma ricco di stimoli e di avventure sonore come è nel solco della sua lunga tradizione.

Informazioni

Comunicato stampa

Arci Ancona, AMAT, Comune di Ancona, La Mole, MATME
presentano
ACUSMATIQ XVI
Panaudion
electronic electroacoustic festival
Ancona, Mole Vanvitelliana 30 Luglio 2021
6/7/8 Agosto laboratorio Funkhaus Heiner Muller
In collaborazione con Cinematica festival e Teatro delle Muse

ACUSMATIQ XVI “Panaudion”

Anche in questo secondo anno di pandemia Acusmatiq si ripropone in forma ridotta senza per questo rinunciare ad un programma ricco di stimoli e di avventure sonore come è nel solco della sua lunga tradizione

Il tema di quest'anno, è un concetto di invenzione: “Panaudion” parafrasi ispirata al concetto architettonico settecentesco del “Panopticon”, a suggerire l’idea di un unico punto di ascolto privilegiato di molteplici, differenti identità sonore. La serata del 30 luglio offrirà un panorama variegato ed affascinante con tre progetti italiani impegnati sul fronte dell'esplorazione dei suoni più diversi ed una produzione originale del festival, che è anche il primo concerto in assoluto in Italia del compositore tedesco Hainbach, realizzato in collaborazione con il Museo del Synth Marchigiano. Oltre alle serata di concerti del 30 Luglio, in collaborazione con Cinematica festival e Teatro delle Muse, in programma lo straordinario laboratorio radiofonico Funkhaus Heiner Müller di Roberto Paci Dalò, per la quale è stata lanciata una open call rivolta ad ogni genere di artisti, del quale è prevista la performance conclusiva aperta al pubblico l’8 Agosto.

Programma e Bio artisti

30 Luglio 2021, ore 21
Corte Mole Vanvitelliana
Ingresso 8€ (ridotto soci ARCI 6€)

HAINBACH live set
Con sede a Berlino, in Germania, il compositore e performer elettroacustico Hainbach crea paesaggi sonori cangianti, mutevoli ed imprevedibili con i metodi più creativi. Il periodico “The Wire” li ha definiti “One hell of a trip". Usando sintetizzatori esoterici, apparecchiature da laboratorio e nastri magnetici, la sua musica è sia astratta che molto corporea, organica. È diventato famoso per le sue coinvolgenti esibizioni dal vivo e recentemente anche attraverso il suo canale Youtube, dove propone tecniche musicali sperimentali a un pubblico più ampio. Per la prima volta dal vivo in Italia, ad Acusmatiq XVI porterà un progetto speciale prodotto per il festival in collaborazione con il Museo del Synth Marchigiano. Un live set basato su campioni e registrazioni di rari strumenti musicali elettronici marchigiani dalla collezione del Museo realizzati in una residenza nei giorni precedenti il concerto. Quindi catturando il “Genius Loci” del territorio in ambito di musica elettronica. Unico ed imperdibile.

KAOUENN live set A/V
Kaouenn (“gufo” in bretone) è l’alter ego di Nicola Amici, musicista poli-strumentista nato e cresciuto a Jesi (AN) ed attualmente espatriato a Nizza. Già chitarrista e sassofonista di Butcher Mind Collapse, Lebowski, Jesus Franco & The Drogas e componente del neonato trio elettronico Barabba, il solo-project Kaouenn debutta nel 2016 con l'omonimo album che viene ben accolto dalla critica europea consentendogli di esibirsi in Italia, Francia, Belgio e Svizzera. Alla base c'è l'esigenza di intraprendere un viaggio in territori ancora inesplorati, contando sul proprio istinto e spirito autarchico di sopravvivenza. Sulla scena si è catturati da un’esperienza multisensoriale ed ipnotica, basata sulla performance musicale e visiva, con un approccio obliquo tra generi: psichedelia, world music, kraut-rock, elettronica ed ambient. Ad Acusmatiq presente il suo nuovo lavoro “Mirages” Una tavolozza di colori e suggestioni decisamente allargata rispetto al precedente full-length, ma sempre all’insegna della personale sperimentazione e dell’ibridazione tra generi (rock, world music, elettronica, ambient), una sorta di “hypnagogic imagined South” nel solco di certa psichedelia contemporanea e non.

MATA live set
MATA è una band tesa a focalizzare a sviluppare un certo tribalismo che si potrebbe definire Neo-Cyberpunk , giocato nel continuo contrasto tra elementi caldi e elementi freddi.
Il progetto nasce nel 2015 ed è attualmente formato da Alessandro Bracalente Mauro Mezzabotta Emanuele Sagripanti Manuel Kopf
Il primo EP “ATAM” viene pubblicato nel 2017 dalla Atypeek Music di Lione, strutturato come un'unica
composizione di 36 minuti divisa in 4 movimenti. Nel 2018, a seguito di assestamenti di formazione, la band inizia a cercare nuove vie per lo sviluppo del proprio sound, che si fa più asciutto e aggressivo rispetto al passato e sfocia in “Archipel{o}gos”.
Tra i solchi del full length è possibile scorgere echi di Einsturzende Neubauten, Coil, Swans, dei Melvins più sperimentali, nonché passaggi IDM e glitch che possono ricordare Alva Noto e Pan Sonic, o alcune derive digital hardcore proprie di Alec Empire.
MATA, parola che esiste in moltissime lingue, con significati sempre differenti. la traduzione dal dialetto marchigiano è fango, significa quando in arabo, occhio in indonesiano, madre in bengalese, Uccidi in spagnolo, marcio in finlandese, anche in giapponese, stregoneria in lingua Telugu, non importa in ucraino...

ELLE HEY live set A/V
Elle Hey è una vocalist, perfomer, producer dallo stile musicale eclettico ed imprevedibile:
una combinazione atipica di elementi vocali ed influenze sonore, dall’industrial all’elettronica, passando per il pop alla disco, il cyberpunk e la darkwave. Artista poliedrica, ama realizzare le grafiche delle copertine e video musicali in collaborazione con altri creativi:
per il brano “Yoshiwara” lavora insieme all’artista contemporaneo J. Demsky alla realizzazione del video.
Insieme alle altre animazioni utilizzate per lanciare i brani sui vari canali sarà mixato in unica visione durante le performance live dell’estate 2021.


Sala delle Polveri
Mole Vanvitelliana
6/7/8 Agosto
FUNKHAUS HEINER MüLLER Laboratorio aperto
——
8 Agosto ore 19
Performance conclusiva del laboratorio aperta al pubblico
Diretta radio su Usmaradio
In collaborazione con Cinematica festival e Teatro delle Muse, nell’ambito del progetto Attraversamenti

Roberto Paci Dalò presenta una suggestiva performance incentrata sui lavori del famoso drammaturgo tedesco Heiner Müller, testi declinati in spazio, luce, suono, corpo e voce attraverso l’uso creativo di tecnologie digitali
e dell’elettronica, in particolare tramite l’utilizzo del suono. L’evento, trasmesso in onda in diretta radio durante la serata, è la restituzione finale di un laboratorio condotto dall’artista nei giorni antecedenti la performance, e rivolto a videomaker, artisti, musicisti e attori, che diventano protagonisti assieme a Paci Dalò della trasformazione in tempo reale di un testo teatrale.

Roberto Paci Dalò Artista sonoro e visivo, autore, regista, compositore, musicista. Il suo lavoro è stato presentato in tutto il mondo e gli è valsa la stima, tra gli altri, di Aleksandr Sokurov e John Cage. Dirige il gruppo Giardini Pensili. Insegna Interaction Design a UNIRSM (Repubblica di San Marino), dove è fondatore e direttore di Usmaradio, emittente e Centro di Ricerca per la Radiofonia.

www.acusmatiq.it
www.facebook.com/acusmatiq
https://www.instagram.com/acusmatiq_festival/

Direttore Artistico: Paolo F. Bragaglia
Responsabile Arci: Michele Cantarini
Organizzazione: Mauro D’Addetta, Alessandro Ravaglia
Loretta Antonella
Promozione: Alessandro Ravaglia
Responsabile tecnico/scientifico: Leonardo Gabrielli
Grafica: Raffaele Paolucci
Web design: Massimiliano Ruggeri
La performance dell’ 8 Agosto sarà trasmessa in diretta via radio in streaming dal nostro partner Usmaradio

Prevendita Vivaticket
https://www.vivaticket.com/it/biglietto/acusmatiq-festival-2021-hainbach-kouenn-mata-elle-hey/159574