Acqua

Torino - 05/06/2020 : 15/07/2020

Il filo conduttore scelto per la prima mostra dopo la giusta, ma sofferta, inattività forzata della Galleria è l’acqua. Simbolo di rinnovamento e vita, ci è sembrato un ottimo soggetto per inaugurare la ripartenza.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D'ARTE PIRRA
  • Indirizzo: C. so Vittorio Emanuele II, 82 - 10121 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 05/06/2020 - al 15/07/2020
  • Vernissage: 05/06/2020 no
  • Generi: arte contemporanea
  • Orari: da lunedì a sabato 9,30-12,30; 15,30-19,30. APERTI DOMENICA MATTINA

Comunicato stampa

Il fiume di sera
è immobile e liscio
i colori di maggio
si aprono tutti;
un’onda improvvisa
si porta via la luna;
e l’acqua di marea
arriva con il suo carico di stelle

Yang-Ti

Il filo conduttore scelto per la prima mostra dopo la giusta, ma sofferta, inattività forzata della Galleria è l’acqua. Simbolo di rinnovamento e vita, ci è sembrato un ottimo soggetto per inaugurare la ripartenza.
Il tema consente di proporre un interessante e curioso itinerario pittorico che accosta opere di personalità artistiche profondamente diverse, geograficamente e cronologicamente distanti tra loro

L’elemento che le accomuna, l’acqua, può essere protagonista assoluto o essere inserito in contesti più complessi e dinamici. Oltre ai paesaggi e alle spiagge dei russi della generazione nata tra gli anni Venti e Trenta delle scuole di Mosca e San Pietroburgo, tra cui Georgij Moroz (1937-2015) e Gleb Savinov (1915-2000), saranno esposti per la prima volta tre oli di un maestro francese delle marine e della luce quale Henry Maurice Cahours (1889-1974), un acceso litorale di Populonia di Fernando Farulli (1923-1997), delle rasserenanti vele al tramonto di Giuseppe Danieli (1865-1931) e naturalmente non possono mancare le opere di Birgitte Lykke Madsen (1960), pittrice danese che dell’acqua ha fatto il soggetto principe della sua produzione artistica.

La mostra rimarrà aperta sino a metà luglio.