A Pasqua e Pasquetta il MAXXI è in famiglia!

Roma - 04/04/2021 : 05/04/2021

Laboratori online gratuiti per bambini alla scoperta delle opere della Collezione del MAXXI.

Informazioni

  • Luogo: MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
  • Indirizzo: Via Guido Reni 4a - Roma - Lazio
  • Quando: dal 04/04/2021 - al 05/04/2021
  • Vernissage: 04/04/2021 no, solo evento online
  • Generi: serata – evento

Comunicato stampa

A Pasqua e Pasquetta il MAXXI è in famiglia!

Laboratori online gratuiti per bambini
alla scoperta delle opere della Collezione del MAXXI

Domenica 4 aprile, ore 16.30: Anselm Kiefer

Lunedì 5 aprile, ore 16.30: Carla Accardi, in compagnia del Drago Arturo

www.maxxi.art | #MAXXIinfamiglia info e prenotazioni su bit.ly/MAXXIinfamiglia2021


Roma, 1 aprile 2021

A Pasqua e a Pasquetta il MAXXI non si ferma e porta nelle case di tutti i bambini le meraviglie delle opere della sua Collezione, con due appuntamenti online gratuiti dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie (necessaria la prenotazione su bit.ly/MAXXIinfamiglia2021).

Il primo è domenica 4 aprile alle 16.30 (per famiglie con bambini dai 7 ai 10 anni), il giorno di Pasqua, alla scoperta dell’opera Sternenfall (Stelle cadenti) di Anselm Kiefer, gigantesco dipinto che assomiglia alla crosta di un pianeta scavata dal vento e dalla pioggia durante ere geologiche, ma che poi scopriamo essere un cielo scuro pieno di stelle, alcune delle quali sono a anche a terra in forma dio pezzi di vetro.
In diretta insieme alle educatrici museali i bambini e le famiglie comprenderanno i significati dell’opera e si cimenteranno con la costruzione della propria piccola versione di Sternenfall, stratificando materia e memoria.

Lunedì di Pasquetta, il 5 aprile sempre alle 16.30 (per famiglie con bambini dai 3 ai 7 anni) torna il Drago Arturo con una nuova avventura, dedicata questa volta all’installazione Casa Labirinto di Carla Accardi, esposta nella mostra senzamargine.Passaggi nell’arte italiana a cavallo del millennio: un parallelepipedo in perspex su cui Accardi ha tracciato segni neri e grigi, dove pittura, architettura e simbolo diventano un tutt’uno e la trasparenza stessa diventa spazio tridimensionale.
Insieme alle educatrici museali, i bambini ragioneranno sulla trasparenza dell’installazione e sul dialogo con l’esterno. E, alla fine, ci si divertirà a mandare una cartolina del viaggio fantastico del piccolo drago!