7 Opere per la Misericordia

Roma - 08/12/2015 : 10/01/2016

10 artisti che hanno intessuto la propria storia con quella di Roma scelgono tra le pagine del Vangelo secondo Matteo e nel libro di Tobia, la propria opera di misericordia corporale per celebrare l'inizio del Giubileo della Misericordia.

Informazioni

Comunicato stampa

"7 OPERE PER LA MISERICORDIA"

a cura di: VINCENZO MAZZARELLA e ROBERTA GIULIENI



Galleria Monserrato Arte 900 Via di Monserrato 14 Roma

Inaugurazione: martedì 8 DICEMBRE 2015 dalle ore 12.00 fino al 10 GENNAIO 2016

"Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi" (Mt 25,35-36)

L'8 dicembre, giorno dell'Immacolata Concezione, 10 artisti che hanno intessuto la propria storia con quella di Roma scelgono tra le pagine del Vangelo secondo Matteo e nel libro di Tobia, la propria opera di misericordia corporale per celebrare l'inizio del Giubileo della Misericordia.
I Della Robbia ed Antonio Canova già narrarono i singoli atti di pietà del cuore, Michelangelo Merisi li raccolse sotto il turbinio degli angeli e lo sguardo compassionevole della Vergine. Ora la Galleria Monserrato Arte 900, accoglie i penitenti Giovanni Albanese, Paolo Bielli, Vincenzo Ceccato, Riccardo De Antonis, Stefano di Stasio, Marina Haas, Elly Nagaoka, Elena Pinzuti, Ascanio Renda, Eros Renzetti che da soli o aiutandosi gli uni con gli altri compiono il loro atto di pentimento e mostrano quale nuova forma può assumere la compassione, facendo dono di sé e della propria visione.

Paolo Bielli e Eros Renzetti: Seppellire i morti.
Giovanni Albanese: Visitare i carcerati.
Vincenzo Ceccato: Ospitare i pellegrini.
Riccardo De Antonis e Elly Nagaoka: Visitare gli infermi.
Stefano di Stasio: Vestire gli ignudi.
Marina Haas e Elena Pinzuti: Dar da Mangiare agli affamati.
Ascanio Renda: Dar da bere agli assetati.