56. Biennale – Padiglione montenegrino

Venezia - 07/05/2015 : 22/11/2015

Secondo quanto deciso dal commissario nazionale, il Montenegro sarà rappresentato alla 56. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia dall'artista Aleksandar Đuravčević e il suo progetto Ti ricordi Sjećaš li se You Remember

Informazioni

Comunicato stampa

Il Ministero della Cultura del Montenegro, sostenitore di tutte le presentazioni montenegrine alla Biennale di Venezia, ha scelto il Centro d'Arte Contemporanea come produttore esecutivo e organizzatore generale della partecipazione montenegrina alla 56. Esposizione Internazionale d'Arte, e il direttore del Centro Nenad Šoškić come il suo produttore esecutivo.
Attenendosi ai più alti standard nell’ambito dell'arte contemporanea, il Centro d'Arte Contemporanea del Montenegro ha nominato la storica dell'arte Anastazija Miranović come commissario nazionale e curatrice della mostra con la quale Montenegro parteciperà alla Biennale Arte 2015

Per oltre 20 anni, Anastazija Miranović ha seguito e promosso la scena artistica montenegrina in veste di curatrice e critica d’arte. Consulente museale e membro dell’ ICOM e l’ICOMOS, Anastazija Miranović è autrice di numerose mostre d'arte contemporanea individuali e collettive, nel paese e all'estero (in Germania, Austria, Italia, Albania, Turchia). Come suo vice, Anastazija Miranović ha scelto Danica Bogojević, vice direttore del Centro d’Arte Contemporanea del Montenegro.
Secondo quanto deciso dal commissario nazionale, il Montenegro sarà rappresentato alla 56. Esposizione Internazionale d'Arte - La Biennale di Venezia dall'artista Aleksandar Đuravčević e il suo progetto Ti ricordi Sjećaš li se You Remember
Aleksandar Đuravčević è nato in Montenegro nel 1970. Ha frequentato la Facoltà di Belle Arti a Cetinje - Università del Montenegro Veljko Vlahovic, e l'Accademia di Belle Arti di Firenze, ottenendo un Master presso il Pratt Institute di New York. Oltre a numerose mostre negli Stati Uniti, le sue opere sono state esposte in Italia, Spagna, Colombia, Germania e Svizzera. Đuravčević ha vinto numerosi premi d'arte, mentre le sue opere fanno parte delle collezioni del Metropolitan Museum of Art di New York, il Museum of Fine Arts di Boston, il Brooklyn Museum di New York, ecc. Nel passato ha insegnato presso il Pratt Institute di Brooklyn, attualmente insegna al Hunter College di New York.
Il padiglione montenegrino si trova al Palazzo Malipiero, San Marco 3078-3079 / A, Ramo Malipiero. Il vernissage sarà il 7 maggio 2015, alle ore 18:30.
Il progetto artistico di Aleksandar Đuravčević Ti ricordi Sjećaš li se You Remember è articolato in diverse opere individuali, contestualizzate integralmente e materializzate in una combinazione di tecniche - installazione, video e disegno. L’artista ricrea la ‘propria’ storia del Montenegro, un percorso fondato sull'esperienza personale e le esperienze dei suoi familiari, amici e conoscenti, e ricco di frammenti di narrazioni individuali e momenti di vita. Questi ricordi personali accumulandosi diventano la storia di un popolo, in cui ogni individuo rappresenta solo una carica nella lunga catena dei ricordi. Questa non è una storia che va insegnata e studiata dai manuali didattici. Si tratta di una storia vivente / vissuta, plasmata da situazioni comuni, all’ordine del giorno, che esistono come memorie frammentate trasmesse grazie alle parole, in quanto immagini dirette di vita. Di conseguenza, viene creato un nuovo presente, guidato e motivato dalla forza dell'ethos / ethnos, trasmesso di generazione in generazione, che diventa una costante (giacché vivo nella memoria) del futuro.
Il progetto Ti ricordi Sjećaš li se You Remember è composto da quattro opere:
Red - 5 video opere create nel periodo 1992-2002;
Identity - installazione realizzata in lettere di bronzo, 2015;
How I Miss You / Come mi manchi, disegno, 2015;
Waiting , video, 2015.
Red è costituito da cinque video collegati dal colore rosso, i quali rivelano l'aggressione silenziosa dei comportamenti rituali dell'ambiente in cui l'artista è cresciuto.
Creato in lettere di bronzo che insieme formano una particolarissima installazione testuale, Identity gioca provocatoriamente con stereotipi e questioni di identità, mettendo in discussione e invertendo le nozioni di appartenenza a gruppi (e comunità) che condividono caratteristiche e spazi comuni.
How I Miss You ¬¬¬/ Come mi manchi è un disegno-stampa di un’iscrizione fatta nella pietra di una vecchia casa veneziana, che trasmette un messaggio d’amore per una certa Maria. L'artista contestualizza una lettera d'amore del passato dentro il presente, giacchè il suo significato non è stato alterato dal tempo.
Waiting è un'opera video dedicata alla donna che aspetta. Una costante dell'identità femminile montenegrina, l’attesa infinita è un processo che l'ha seguita e continuerà a seguirla nel tempo.
Le vibranti intuizioni e la lucidità del progetto di Aleksandar Đuravčević Ti ricordi Sjećaš li se You Remember offrono una risposta articolata al tema centrale della Biennale Arte 2015 - Tutti i futuri del mondo.

Contatti Media - Darja Marija Vuletić
E-mail: [email protected] Tel: +382 20 243914