40° anniversario dell’uccisione di Roberto Franceschi

Milano - 23/01/2013 : 10/04/2013

In occasione del 40° anniversario della morte di Roberto la Fondazione Roberto Franceschi Onlus, in collaborazione con l’Università Bocconi e col patrocinio del Comune di Milano, organizza una mostra. La Mostra prende spunto dalla mobilitazione degli artisti milanesi, che sono stati invitati a partecipare, per la realizzazione del monumento collocato di fronte all’Università Bocconi il 25 aprile 1977.

Informazioni

  • Luogo: UNIVERSITA' BOCCONI - NUOVA SEDE
  • Indirizzo: Via Guglielmo Corrado Röntgen 1 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 23/01/2013 - al 10/04/2013
  • Vernissage: 23/01/2013 ore 17
  • Generi: documentaria, fotografia, arte contemporanea, serata – evento, collettiva
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: giosanna.terrana@alice.it

Comunicato stampa

3 gennaio 1973 - 23 gennaio 2013
40° anniversario dell’uccisione di Roberto Franceschi

23 GENNAIO 2013
UNIVERSITÀ BOCCONI - MILANO

Ore 11.00 via Bocconi angolo via Sarfatti
Alla presenza del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia
Il Monumento a Roberto Franceschi
diventa patrimonio della Città di Milano
con
Lidia Franceschi, Andrea Sironi, Enzo Mari

Ore 17.00 Spazio espositivo via Roentgen, 1 – (piano - 2)
Inaugurazione della mostra:
“1966 – 1976 MILANO E GLI ANNI DELLA GRANDE SPERANZA”
Artisti, studenti, lavoratori tra impegno e utopia
23 gennaio – 10 aprile 2013 (ingresso gratuito)

Ore 20.00 Aula Magna via Gobbi, 5
Serata in ricordo di Roberto Franceschi

Gli eventi sono organizzati da: Fondazione Roberto Franceschi Onlus
In collaborazione con: Università Bocconi
Con il patrocinio del Comune di Milano

In occasione del 40° anniversario della morte di Roberto la Fondazione Roberto Franceschi Onlus, in collaborazione con l’Università Bocconi e col patrocinio del Comune di Milano, organizza una mostra che sarà inaugurata il 23 gennaio e durerà fino al 10 aprile. Il percorso espositivo sarà articolato in sezioni dedicate alle principali aree di ricerca di quegli anni e si svolgerà in una serie di spazi espositivi di via Roentgen 1, sia al chiuso sia all’aperto, coinvolgendo l’intero tessuto dell’Università. L’Università Bocconi è il luogo ideale per la mostra, non solo per la presenza del monumento, ma soprattutto perché luogo d’incontro fra economia, cultura e lavoro.

“Questo evento - spiega Cristina Franceschi, Presidente della Fondazione Roberto Franceschi Onlus - non si propone intenti commemorativi, ma di concorrere a ricostruire il decennio 1966 - 1976 attraverso le spinte positive e le grandi speranze che lo caratterizzarono: giustizia sociale, progresso economico e civile, lavoro, diritto allo studio, libertà e diritti civili, liberazione della donna, ricerca della felicità”.
La Mostra prende spunto dalla mobilitazione degli artisti milanesi, che sono stati invitati a partecipare, per la realizzazione del monumento collocato di fronte all’Università Bocconi il 25 aprile 1977. La discussione per la realizzazione del monumento, posto davanti all’Università nel luogo in cui Roberto cadde, durò dal 1973 al 1977 passando attraverso momenti assembleari degli artisti e la creazione di una commissione di coordinamento (Cavaliere, Gallerani, Marzulli, Petrus, Staccioli) in cui si distinse il contributo di Enzo Mari che fu decisivo per la realizzazione dell’opera.

“E’ interessante ricordare e sottolineare – aggiunge Ezio Rovida, ideatore e coordinatore del progetto - come nel corso di questa esperienza artisti che esprimevano scelte e poetiche differenti seppero trovare un momento di contatto e non è azzardato dire che in numerosi casi quel dibattito avrebbe influenzato aspetti della loro opera successiva. Per questo, a distanza di quarant’anni, si è ritenuto significativo ricordare quell’esempio unico di confronto e di collaborazione mettendo in mostra un’ampia selezione di opere di artisti protagonisti di quel dibattito e di quel progetto”.

Negli spazi messi a disposizione dall’Università Bocconi, saranno esposte, fino al 10 aprile 2013, opere di: Gabriele Amadori, Enrico Baj, Iginio Balderi, Paolo Baratella, Vittorio Basaglia, Valentina Berardinone, Gustavo Bonora, Davide Boriani, Antonio Calderara, Ezio Campese, Giovanni Canu, Eugenio Carmi, Nicola Carrino, Pietro Cascella, Enrico Castellani, Alik Cavaliere, Mino Ceretti, Gianni Colombo, Florenzio Corona, Nino Crociani, Dadamaino (Edoarda Maino), Fernando De Filippi, Bruno Di Bello, Agenore Fabbri, Attilio Forgioli, Alberto Fornai, Paolo Gallerani, Alberto Ghinzani, Emilio Isgrò, Enzo Mari, Elio Mariani, Umberto Mariani, Lino Marzulli, Fabio Mauri, Franco Mazzucchelli, Fabrizio Merisi, Paolo Modica, Gottardo Ortelli, Gianfranco Pardi, Lucia Pescador, Vitale Petrus, Pino Pinelli, Arnaldo Pomodoro, Giò Pomodoro, Carlo Ramous, Silverio Riva, Giovanni Rubino, Emilio Scanavino, Paolo Schiavocampo, Mario Schifano, Rino Sernaglia, Francesco Somaini, Guido Somaré, Sandro Somaré, Giangiacomo Spadari, Pino Spagnulo, Pippo Spinoccia, Mauro Staccioli, Emilio Tadini, Alberto Trazzi, Tino Vaglieri, Nanni Valentini, Grazia Varisco, Luigi Veronesi, Luigi Volpi.

Una sezione fotografica permetterà di tematizzare il periodo nei suoi aspetti storici, culturali, sociali attraverso opere di Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Carla Cerati, Uliano Lucas, Francesco Radino e altri. La parte documentaria sarà integrata da manifesti e opere grafiche.




Comitato Scientifico
Ezio Rovida ideazione, coordinamento progetto e consulenza storica Francesco Poli, curatore artistico - Francesco Radino, curatore sezione fotografia - Anna Maria Consadori - Gabriele Mazzotta - Angela Vettese - Alessandro Dalai
Collaborazioni
Studio Origoni-Steiner - Angelo Ghinzani - Angela Madesani - Tiziana Riva - Ranuccio Sodi – Giosanna Terrana
Coordinamento organizzazione
Antonio Lettieri
Coordinamento segreteria
Luca Cassanmagnago
Catalogo
Dalai editore
Si ringraziano
Abitare Società Cooperativa – Alessandro Dalai - Fondazione AEM - Fondazione Cariplo
Libraccio - Milano Energia Srl

Serata in ricordo di Roberto Franceschi
In apertura della serata del 23 gennaio 2013, presso l'Aula Magna dell'Università Bocconi in via Gobbi 5 a Milano alle ore 20.00, Lidia Franceschi e Andrea Sironi, Rettore dell’Università, assegnano le Borse di Studio intitolate a Roberto Franceschi, destinate a finanziare progetti di ricerca su argomenti attinenti ai temi della povertà e della disuguaglianza. I vincitori entrano di diritto a far parte del Network Roberto Franceschi, la rete sovranazionale di studiosi premiati negli anni dalla Fondazione.
La serata prosegue con lo spettacolo "The History Boys" tratto da un testo di Alan Bennett (2004), a cura della Compagnia Teatro dell’Elfo con la partecipazione di Elio De Capitani, che ringraziamo per la collaborazione. Lo spettacolo, acclamatissimo nelle precedenti stagioni, non è attualmente in cartellone a Milano e viene rappresentato eccezionalmente in questa occasione.
Serata di raccolta fondi a sostegno della Fondazione Roberto Franceschi Onlus, con prenotazione obbligatoria.
Informazioni e prenotazioni:
www.fondfranceschi.it - [email protected] - Tel 02 3669 5661