25.8.1964. C’era Togliatti

Bologna - 17/04/2014 : 17/04/2014

Presentazione del volume 25.8.1964. C'era Togliatti. Fotografie di Mario Carnicelli.

Informazioni

Comunicato stampa

Anniversari
Incontri al MAMbo – Museo d'Arte Moderna di Bologna
17 aprile 2014 h 18.00 – Sala Conferenze

Presentazione del volume 25.8.1964. C'era Togliatti. Fotografie di Mario Carnicelli.
Marco Signorini, Michele Smargiassi e Bärbel Reinhard dialogano con Mario Carnicelli.

Prosegue al MAMbo Anniversari, un breve ciclo di incontri che, partendo da ricorrenze molto eterogenee, offre l'occasione di approfondire argomenti collegati alle collezioni e alla programmazione culturale del museo


Dopo il primo appuntamento, che ha visto protagoniste Daniela Comani e Syusy Blady nel decennale di Un matrimonio felice, l'incontro di giovedì 17 aprile alle ore 18 prende spunto dal cinquantesimo anniversario della morte di Palmiro Togliatti e dalla presenza nella Collezione del MAMbo de I funerali di Togliatti di Renato Guttuso per presentare al pubblico il volume 25.8.1964. C'era Togliatti. Fotografie di Mario Carnicelli, Danilo Montanari editore. Partecipano lo stesso Mario Carnicelli (fotogiornalista e autore delle immagini), Michele Smargiassi (inviato di cronaca e cultura per la Repubblica), Marco Signorini e Bärbel Reinhard (curatori della pubblicazione e dell'omonima mostra in corso a Palazzo Fabroni di Pistoia fino al 2 giugno). Introduce Gianfranco Maraniello, direttore del MAMbo.

Palmiro Togliatti, muore a Yalta il 21 agosto 1964, una settimana dopo essere stato colpito da un ictus. La salma rientra in Italia il 22 agosto e la camera ardente a Botteghe Oscure, sede del PCI, rimane aperta tre giorni vedendo sfilare migliaia di persone, esponenti del mondo politico e comuni cittadini. I funerali del leader del maggior partito comunista occidentale si terranno il 25 agosto con un corteo funebre che marcia per quasi cinque ore lungo le vie di Roma fino a piazza San Giovanni, dove si radunano oltre un milione di persone. Mario Carnicelli, giovane fotografo pistoiese, si trova a Roma in quei giorni per documentare un evento di portata storica e scatta fotografie che fissano i volti della gente presente, uomini, donne, intere famiglie con bambini provenienti da tutte le regioni italiane e anche dall'estero. Ne risulta un ritratto poetico ma anche antropologico del Paese.
Tra i protagonisti delle foto di Carnicelli c'è anche Renato Guttuso, colto nel momento del cordoglio. E sarà invece lo stesso Carnicelli a comparire con il volto coperto dalla macchina fotografica tra la folla ritratta nel grande dipinto realizzato nel 1972 dall’artista siciliano, in deposito permanente presso il Comune di Bologna ed esposto al MAMbo.

Il terzo e ultimo appuntamento del ciclo Anniversari è previsto per il 15 maggio : Marco A. Bazzocchi e Francesco Cataluccio ricorderanno Giorgio Morandi nel cinquantesimo anniversario della sua scomparsa e negli spazi del museo che ospita la più ampia e rilevante raccolta pubblica di sue opere.