2084: cartoline dal domani

Trento - 16/10/2015 : 07/11/2015

L’associazione Goghi&Goghi annuncia il lancio di “2084: cartoline dal domani”, un progetto espositivo in cui due illustratori e due curatrici ripercorrono i mutamenti che hanno interessato la raffigurazione di Trento negli ultimi settant’anni, proponendo un percorso innovativo e accattivante che fantastica su quella che potrebbe diventare l’immagine del nostro territorio tra altri settant’anni, ovvero nel 2084.

Informazioni

Comunicato stampa

illustrazioni di Elia Nadie e Federica Bordoni
a cura di Mara Pieri e Carolina Bortolotti


Che cosa resterà di Trento tra settant'anni?
Quale sarà l'immagine della nostra città nel 2084?
Quali luoghi vivranno i futuri cittadini?


Sono alcune delle domande alle quali “2084: cartoline dal domani” cerca di dare risposta





L’associazione Goghi&Goghi annuncia il lancio di “2084: cartoline dal domani”, un progetto espositivo in cui due illustratori e due curatrici ripercorrono i mutamenti che hanno interessato la raffigurazione di Trento negli ultimi settant’anni, proponendo un percorso innovativo e accattivante che fantastica su quella che potrebbe diventare l’immagine del nostro territorio tra altri settant’anni, ovvero nel 2084.

La cartolina, da sempre strumento votato alla rappresentazione istituzionale di un luogo, diventa in “2084: cartoline dal domani” il pretesto per indagare l’iconografia storica e attuale della città di Trento, capire il rapporto tra lo sguardo del turista e quello del cittadino, esplorare i luoghi che sono stati scelti come rappresentativi della città e cercare di comprendere come questi luoghi possono essere sostituiti da altri ritenuti più memorabili in base alle contingenze socio-culturali del territorio. L’obiettivo del progetto espositivo è quindi quello di offrire una riflessione su Trento come città in mutamento, attraverso la lente dell’immaginazione, e stuzzicare la fantasia e il ragionamento su come sta cambiando velocemente la nostra città.

Due giovani illustratori trentini, Elia Nadie e Federica Bordoni, hanno elaborato delle ipotetiche cartoline spedite dal 2084, costruendo immagini e suggestioni a partire da cartoline che raccontavano la città negli anni '50, e da quelle oggi in vendita per i turisti. In un ideale percorso di 140 anni, dunque, in mostra sarà possibile vedere accostate cartoline storiche – provenienti da collezioni private e dalla Biblioteca Comunale di Trento – e suggestioni visive elaborate con la fantasia degli illustratori. Il tutto inserito in una cornice di spunti letterari, visivi, storici scelti dalle due curatrici, Mara Pieri e Carolina Bortolotti.

“2084: cartoline dal domani” è un progetto ideato dall’associazione Goghi&Goghi, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cassa Rurale di Trento e nell'ambito di Piattaforma delle Resistenze Contemporanee.