17° Ed. Concorso Internazionale Scultura da Vivere

Cuneo - 21/09/2013 : 29/09/2013

Nato con l’intento di promuovere la scultura ed il suo inserimento negli spazi verdi urbani, il Concorso, fortemente voluto dal Fondatore Roberto Peano, si propone di promuovere le opere prime di giovani artisti e porle nel vivo della città di Cuneo.

Informazioni

Comunicato stampa

Ritorna a settembre il consueto appuntamento con il CONCORSO INTERNAZIONALE SCULTURA DA VIVERE organizzato dalla Fondazione Peano e giunto alla 17° edizione. Il tema di indagine sul quale gli studenti delle Accademie di Belle Arti italiane ed europee si confronteranno è “Vecchio/Nuovo”.
Nato con l’intento di promuovere la scultura ed il suo inserimento negli spazi verdi urbani, il Concorso, fortemente voluto dal Fondatore Roberto Peano, si propone di promuovere le opere prime di giovani artisti e porle nel vivo della città di Cuneo


Anche quest’anno il Concorso sarà affiancato da un Seminario, organizzato in collaborazione con la Città di Cuneo, che si svolgerà sabato 21 settembre - “Giornata annuale della Fondazione Peano”- a partire dalle ore 9.30 presso la sede della Fondazione Peano, in Corso Francia 47, con lo scopo di offrire ulteriori riflessioni sul tema attraverso l’alternarsi di analisi di esperti e performance artistiche proposte dalle associazioni culturali giovanili stesse.
Il programma prevede - dopo i saluti delle Autorità presenti – gli interventi di Roberto Salizzoni, docente dell’Università di Torino (Vecchio e Nuovo: un conflitto necessario), di Giuseppe Maione, docente dell’Università di Bologna (Narcisismo senile. Il rapporto vecchi/giovani nella cultura americana contemporanea), dell’Associazione Culturale Geghebaba che presenterà il progetto “il Vecchio e il Nuovo nella città di Cuneo”, di Matteo Ingaramo, CDA Fondazione Peano e docente del Politecnico di Milano (Segno e diSegno nel tempo), di Guido Curto, critico d’arte e docente dell’Accademia Albertina di Belle Arti (L'importanza del Vecchio per capire il Nuovo; ovvero apologia dello Storicismo) e di Enrico Perotto, storico dell’arte (Il Concorso Internazionale Scultura da Vivere 2013: Vecchio/Nuovo).
Nel pomeriggio di sabato 21 settembre, alle ore 17.00 si entrerà nel vivo del Concorso con lo scoprimento, alla presenza delle autorità cittadine, della scultura vincitrice della 16° edizione del Concorso Internazionale Scultura da Vivere (2012) “Lo spazio di aggregazione giovanile”, realizzata da Elena Tortia, allieva del Prof. Pietro Guerra presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino. L'opera "Zoroastrismo" sarà collocata nell’area verde di Corso Galileo Ferraris, di fronte alla scuola elementare, spazio messo a disposizione dall'Amministrazione Comunale che da anni persegue l'intento di creare un percorso culturale a cielo aperto, diffuso oltre che nel centro, nei quartieri e nelle frazioni.
Alle ore 18.30, nella Sala Mostre della Provincia di Cuneo, sarà inaugurata la mostra dei bozzetti che hanno partecipato all’edizione 2013 e avrà luogo la cerimonia di premiazione dei tre vincitori; il primo classificato avrà, oltre al premio, la possibilità di realizzare l’opera con il contributo della Fondazione stessa che a settembre 2014 provvederà alla sua installazione all’interno di un’area verde della Città di Cuneo.
L’inaugurazione della mostra sarà accompagnata da un intervento musicale a cura dell'Associazione Origami con Serena Covella (voce), Alberto Savatteri (chitarra) ed Enrico Borsalino (basso).
La mostra rimarrà aperta fino a domenica 29 settembre con il seguente orario: tutti i giorni 16,00 - 19,00
Il Concorso Internazionale Scultura da Vivere ha visto rinnovato il contributo della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte, della Provincia di Cuneo, del Comune di Cuneo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
Quest’anno l’iniziativa è dedicata ad Attila Peano