Reset. Il nuovo font disegnato per Artribune Magazine

Sara Ceradini, Francesco Fadani, Jacopo Undari sono gli ideatori di Tatanka Journal, rivista indipendente che dal 2018 racconta l’attualità attraverso le immagini, la grafica e le illustrazioni, coinvolgendo artisti nazionali e internazionali. Nel 2020 inizia la collaborazione con Artribune insediandosi sulla superficie della rivista per creare un progetto editoriale parallelo, in grado di innescare delle riflessioni che nell’arco del nuovo anno indagheranno il contemporaneo. Qui Giampaolo Provenzano “racconta” la copertina del numero 55, firmata da Tatanka Journal in collaborazione con Nicolò Oriani.

Torniamo dopo due mesi a coltivare le strade, quanto mai immerse nella periferia di un tempo sospeso. Con la retorica della ripartenza a qualsiasi costo sparisce ogni contraddizione che ci ha attraversato in questi lunghissimi mesi: l’orizzonte del possibile si restringe.
Unica, assoluta e certa volontà quella di riprendere da dove ci si era lasciati. L’uroboro della civiltà occidentale si contorce e aggroviglia, ponendo le basi per un nuovo mondo, copia esatta di quello di prima: l’incubo della ripetizione senza differenza.

Tatanka Journal in collaborazione con Nicolò Oriani, il font disegno per Artribune Magazine #55
Tatanka Journal in collaborazione con Nicolò Oriani, il font disegno per Artribune Magazine #55

CANCELLARE LA NORMALITÀ

In lontananza si vedono le tempeste del cambiamento climatico e delle diseguaglianze economiche che si agitano, rafforzandosi con il passare del tempo. Rotta segnata sulle coordinate del progresso senza direzione a cui andiamo incontro guidati da capitani coraggiosi e scaltri, in balia delle correnti della crescita perenne e del profitto.
Non basterà, questa volta, l’ottimismo verso il futuro o la narrazione fantastica di qualche profeta dell’economia per evitare le burrasche che ci attendono. La necessità sarebbe piuttosto quella di creare un nuovo immaginario, non una ripartenza. Disegnare nuove rotte sociali, pretendere una virata, un nuovo disegno sulla cartografia della nostra benemerita società, cancellando ogni nostalgia per la vecchia normalità assassina.
Reset: per viaggiare verso nuovi territori dell’animo.

Giampaolo Provenzano

www.tatankajournal.com

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #55

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI