Le avventure della luce nelle illustrazioni di Aldo Di Gennaro

Al decano degli illustratori italiani è dedicata una preziosa antologia delle sue immagini migliori. Dalle pagine del glorioso “Corriere dei Piccoli” degli Anni Sessanta fino alle recenti copertine per “Le Storie” di Sergio Bonelli Editore.

Aldo Di Gennaro, illustrazione per Il Corriere dei Piccoli, anni '60
Aldo Di Gennaro, illustrazione per Il Corriere dei Piccoli, anni '60

A ottant’anni compiuti, disegna ancora a tutto vapore e senza aver perso per nulla la sua mano migliore. Aldo Di Gennaro, milanese, ha cominciato a lavorare diciottenne, nel 1956, come cartellonista e come fumettista con lo storico Studio Dami, dove si riuniva la meglio gioventù del disegno italiano negli anni della ricostruzione: Antonio Canale, Renzo Calegari, Gino D’Antonio, Mario Uggeri, Nando Tacconi, ma anche Hugo Pratt, Dino Battaglia e quel genio misconosciuto di Giorgio De Gaspari, che Di Gennaro considera da sempre il proprio inarrivabile (a suo dire) modello. Fu lì, sui tavoloni che quei giovani entusiasti disegnatori occupavano a contatto di gomito studiandosi e influenzandosi a vicenda, che lui, il più giovane di tutti, ebbe modo di imparare presto e bene il mestiere della matita e del pennello.

LA CARRIERA

Dagli inizi degli Anni Sessanta Di Gennaro passò a lavorare per il Corriere dei Piccoli, con qualche fumetto (in particolare realizzato in tandem con lo scrittore Mino Milani), ma soprattutto con centinaia e centinaia di illustrazioni eclettiche, per racconti storici e contemporanei, realistici e fantastici, psicologici e movimentati. Passato successivamente all’intero gruppo delle testate Corriere-Rizzoli – Corriere dei Ragazzi, Domenica del Corriere, Corriere della Sera, Salve, Amica, Corriere della Salute… –, col suo tratto sempre preciso ed elegante ha accompagnato e caratterizzato la cultura visiva dei periodici italiani per decenni. In seguito si è dedicato a realizzare copertine per Rizzoli Libri e Club degli Editori e infine è approdato presso Sergio Bonelli Editore, dove ancora illustra gli Almanacchi e tutte le copertine della collana Le Storie.

Laura Scarpa – Aldo Di Gennaro. L’avventura e la luce (ComicOut, Roma 2018)
Laura Scarpa – Aldo Di Gennaro. L’avventura e la luce (ComicOut, Roma 2018)

UMILE COME UN PRINCIPIANTE

Aldo Di Gennaro è rimasto l’ultimo grande classico della tradizione illustrativa realistica italiana del Novecento. Il suo disegno è sempre leggibilissimo, a pieno servizio del lettore, ma nel contempo è finemente sempre pieno d’invenzioni per taglio e regia, generoso di soluzioni tecniche ed espressive, sempre nuovo, sempre magistrale. Eppure lui è anche rimasto, altra caratteristica d’altri tempi, tuttora umile come un principiante. Lo si può verificare nelle pagine del bel volume antologico e informativo Aldo Di Gennaro ‒ L’avventura e la luce, lodevolmente dedicatogli da ComicOut, in cui un po’ racconta sé stesso e un po’ racconta i suoi trucchi del mestiere, a volte stupefacenti. E ci aiuta a capire meglio come spesso le immagini migliori si completano con i giusti tocchi di bianco: sprazzi di luce, pennellate di energia, segnali di vita.

Ferruccio Giromini

Laura Scarpa – Aldo Di Gennaro. L’avventura e la luce
ComicOut, Roma 2018
Pagg. 144, € 23,50
ISBN 9788897926528
http://comicout.com/

Dati correlati
AutoreAldo Di Gennaro
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ferruccio Giromini
Ferruccio Giromini (Genova 1954) è giornalista dal 1978. Critico e storico dell'immagine, ha anche esercitato attività di fotografo, illustratore, sceneggiatore, regista televisivo. Ha esposto sue opere in varie mostre e nel 1980 per la Biennale di Venezia. Come consulente editoriale, ha diretto collane di libri, cd-rom, video, periodici per diversi editori. Dal 1979 tiene corsi e laboratori per istituzioni scolastiche pubbliche e private, tra cui dal 1988 per l'Istituto Europeo di Design di Milano. È docente collaboratore della rete italiana dell’Università del Fumetto. Finora ha curato e presentato cinquecento esposizioni e manifestazioni su illustrazione, fumetto, fotografia, cinema d’animazione, arti visive contemporanee, in Italia e nel mondo, e ha fatto parte di centoquaranta giurie, in molti casi in qualità di Presidente. A partire dal 1982 è stato consulente artistico di varie manifestazioni: il Premio Andersen-Baia delle Favole di Sestri Levante, il Festival Internazionale Comics "Babel" di Atene, il Festival Nuvole parlanti. Fumetto in palcoscenico di Genova, il Mondo Mare Festival in Liguria, il Festival Suq di Genova. Per alcuni anni ha condiviso la direzione della mostra internazionale di cinema d'animazione Cartoombria di Perugia. Dal 2007 è direttore artistico del Premio "Sergio Fedriani" di Genova e nella stagione 2008/09 ha ideato e diretto il Festival Fantastiche Terre di Portofino in Liguria. Dal 2008 è condirettore del Premio Skiaffino di Camogli.

LEAVE A REPLY