Fantagraphic. “Il re di Bangkok” in anteprima

Nok è un thailandese deciso ad abbandonare la sua città, Bangkok. Ma come tutta la gente comune, a ogni latitudine del mondo, verrà sballottato e schiacciato dalla situazione politica ed economica della realtà in cui vive. “Il re di Bangkok” è un fumetto di Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri e Chiara Natalucci. Esce il 24 aprile, e noi vi proponiamo le prime pagine in anteprima.

Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri, Chiara Natalucci – Il re di Bangkok (Add Editore, 2019), dettaglio
Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri, Chiara Natalucci – Il re di Bangkok (Add Editore, 2019), dettaglio

Negli ultimi anni Add Editore ha dimostrato un’attenzione particolare verso il continente asiatico, proponendo in collana un’interessante selezione di fumetti legati alle regioni dell’Oriente: I miei anni ’80 a Taiwan, Una vita cinese e Il tramonto birmano sono solo alcuni dei titoli recenti rivolti all’esplorazione delle trasformazioni in atto nei territori dell’Asia.
Il re di Bangkok – ultima fatica a opera di Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri e Chiara Natalucci – si inserisce in questo percorso.
Il libro racconta la storia di Nok, un vecchio ambulante cieco stanco di Bangkok e deciso ad abbandonare la città. Seguendolo per le vie della megalopoli thailandese e attraverso i ricordi che riaffiorano dal passato, il fumetto ricostruisce il viaggio del protagonista tra baraccopoli e grattacieli, ma soprattutto fra le contraddizioni di una nazione tanto ambiziosa e in crescita quanto socialmente instabile.
Basato su più di dieci anni di ricerca antropologica, Il re di Bangkok parla di migrazioni e famiglie lontane, del progresso che consuma la Thailandia moderna proiettandola verso un futuro seducente eppure incerto.

Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri, Chiara Natalucci – Il re di Bangkok (Add Editore, 2019) _cover
Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri, Chiara Natalucci – Il re di Bangkok (Add Editore, 2019) _cover

PAROLA AGLI AUTORI

Sono un antropologo e faccio ricerca in Thailandia da più di dieci anni”, dice Claudio Sopranzetti, ricercatore all’università di Oxford e co-autore del libro insieme a Sara Fabbri e Chiara Natalucci. “In questi anni, ho sempre approcciato il Paese da studioso, scrivendo saggi e pezzi giornalistici. Eppure, continuavo a sentire di star sacrificando sull’altare dell’obbiettività accademica ciò che più mi interessava: le storie coraggiose, insensate, contraddittorie e drammaticamente umane che incontravo ogni giorno in giro per il Paese. Questo romanzo a fumetti non è altro che il mio tentativo di mettere queste storie al centro e non lasciare che vengano fatte a pezzi e cancellate, come spesso succede, dai bulldozer dell’analisi accademica o della storia con la “s” maiuscola. La volontà di scrivere un libro è diventata particolarmente urgente nel 2014, quando un governo militare ha preso il potere in Thailanda e queste storie hanno cominciato a essere cancellate o fisicamente messe sotto chiave, insieme ai loro protagonisti. L’idea di scrivere “Il re di Bangkok” è nata parlando con uno di questi protagonisti, rinchiuso dietro le sbarre in una prigione per detenuti politici nella periferia di Bangkok”.

Alex Urso

Claudio Sopranzetti, Sara Fabbri, Chiara Natalucci – Il re di Bangkok
Add Editore, Torino 2019
Pagg. 192, €  19,50
ISBN  9788867832231
www.addeditore.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. Laureato in Lettere Moderne presso le Università di Macerata e Bologna. Attualmente vive a Varsavia. I suoi interessi in ambito critico e curatoriale sono prevalentemente rivolti all'investigazione e alla concezione di punti di incontro tra artisti e istituzioni italiane e polacche. In questi anni Urso ha collaborato con spazi privati e pubblici, come la Galleria Nazionale di Varsavia – Zachęta e l'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia. Nel 2017 è stato curatore della Biennale de La Biche. Dal 2014 scrive di arte per Artribune come corrispondente dalla Polonia. Dal 2013 al 2017 è stato redattore per Lobodilattice. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali. Sempre per Artribune cura Fantagraphic, la rubrica di fumetti del sito.