Fantagraphic. Spezzoni dalle vite drammatiche #10

Juta è capace di raccogliere in poche scenette disegnate tenerezza e drammaticità del quotidiano. Le sue sono storie che un po’ ti riempiono di gioia, un po’ ti lasciano come un secchio mezzo vuoto al centro di una stanza ‒ mezza vuota anch’essa. Oggi è il turno di Mario, col frigo vuoto, col figlio stronzo.

Simone Rastelli aka Juta, Mario
Simone Rastelli aka Juta, Mario

Juta

www.spezzoni.com

Dati correlati
AutoreSimone Rastelli
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alex Urso
Artista e curatore. Diplomato in Pittura (Accademia di Belle Arti di Brera). Laureato in Lettere Moderne (Università di Macerata, Università di Bologna). Corsi di perfezionamento in Arts and Heritage Management (Università Bocconi) e Arts and Culture Strategy (Università della Pennsylvania). Tra le istituzioni con cui ha collaborato in questi anni: Zacheta - National Gallery of Art di Varsavia, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Padiglione Polacco - 16. Mostra Internazionale di Architettura Biennale di Venezia, Fondazione Benetton (catalogo “Imagus Mundi”), Adam Mickiewicz Institute. Nel 2017 è stato curatore della “Biennale de La Biche”. Dal 2014 scrive di arte per Artribune. Sempre per Artribune cura “Fantagraphic”, la rubrica di fumetti del sito. Suoi articoli e testi critici sono apparsi su cataloghi e testate di settore nazionali e internazionali.