La vita in 14 sogni. I racconti grafici di Michael DeForge

Con la pubblicazione di “Dressing” arrivano per la prima volta in Italia i fantastici racconti grafici dell’autore canadese Michael DeForge. Un mix di mondi imprevedibili, dominati dall’incertezza e dal senso per l’assurdo.

Michael DeForge, Dressing (Eris Edizioni, 2016). Tavola
Michael DeForge, Dressing (Eris Edizioni, 2016). Tavola

Primo libro di Michael DeForge (Canada,1987) a essere pubblicato in Italia, Dressing ha portato nelle fumetterie una variopinta raccolta di quattordici storie, dove intuizione e sensibilità si condensano in mini mondi fondati con uno stile mutevole e imprevedibile.
Oltre alla carriera d’autore, DeForge lavora per la Cartoon Network ed è designer di Adventure Time, la serie animata vincitrice di numerosi premi. Premi che non gli sono mancati poiché si è aggiudicato quattro volte l’Ignatz Award e, per Dressing, il Doug Wright Award come miglior libro.

INCERTEZZA E ASSURDO

Sfuggente tanto quanto i suoi racconti grafici, è in grado d’erigere ponticelli dai quali guardare con occhi diversi il ruscello sbiadito della nostra esistenza. I suoi personaggi affrontano situazioni su cui non possono, se non scarsamente, esercitare un controllo o non lo possono affatto. Ciascuno di loro è sul bordo della propria esistenza, non sul limite ultimo del trapasso, ma su quello delle trasformazioni radicali. È proprio il dramma del dover essere sempre al passo con i tempi che ci fa affondare nella morbida coperta di Dressing, dentro, al caldo, fino a sentirsi un po’ compiaciuti coprotagonisti. L’incertezza è un pozzo da cui DeForge attinge stille lisergiche di relazioni interpersonali per irrorare forme tendenti all’assurdo, vignette surreali dove ci si guarda in un sogno fatto al termine di una lunga giornata. Scoprendosi cartoni animati in un’aura fantastica da videogame, condotti verso una meta che può rimanere interrotta, inconclusa, esitante.

Michael DeForge, Dressing (Eris Edizioni, 2016). Cover
Michael DeForge, Dressing (Eris Edizioni, 2016). Cover

TONI VARIABILI

Lo stile è quel fusion comics di cui parla Frank Santoro, che muta dal bianco e nero ai campi di colore pop, dall’immateriale all’impronta underground di storie come Il piccolo oftalmologo. Il tratto, minimale e preciso, è la linea insistente che cuce i pezzi della raccolta e che, mentre ci si imbatte in gemelli resi figli unici per combattere il sovraffollamento, nell’evanescenza delle dot-com e in toni che variano o svaniscono, scompare lasciando spazio alle geografie astratte di Tutti i miei amici, lassù, in un Jumbo.
Ci sono anche pesci parlanti, madri superlative che corrono sopra il mondo, coloni su Marte che subiscono l’avvicendarsi di una nuova anatomia, amici che dirottano un aereo per volare in eterno intorno al mondo, mantenuti in vita da volatili catturati dai finestrini, lontani per milioni di anni dalla società. “Non fu un gran problema. A quel punto avevamo già esaurito il carburante. Ci stavamo facendo trascinare dalle correnti aeree.”

Domenico Russo

Michael DeForge – Dressing
Eris Edizioni, Torino 2015
Pagg. 120, € 13,50
ISBN 9788898644278
www.erisedizioni.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Domenico Russo
Domenico Russo è laureato in Beni Artistici, Teatrali, Cinematografici e dei Nuovi Media presso l’Università di Parma. Ha collaborato con il Teatro Lenz e con la Fondazione Magnani Rocca. È impegnato come curatore in una ricerca che lo spinge alla continua scoperta dei linguaggi emergenti dell’arte contemporanea.