Il Black Friday di Artribune: acquista l’abbonamento con l’offerta speciale

Aspettando il giorno del Black Friday, che quest’anno ricorre il 29 novembre 2019, Artribune lancia una offerta prenatalizia per i suoi lettori dal 27 novembre al 2 dicembre. Non fatevela sfuggire…

Artribune Black Friday
Artribune Black Friday
Regalo di Natale? Omaggio per i vostri clienti per farvi ricordare tutto l’anno? O semplicemente un pensiero culturale per voi stessi e per avere sempre in casa un prodotto editoriale di eccellenza? Come è o come non è, per essere sempre aggiornati, ispirati e informati su cosa accade nel mondo della cultura visiva non bisogna fare altro che abbonarsi ad Artribune Magazine. A partire da mercoledì 27 novembre scatta infatti l’attesissimo Black Friday della nostra testata. E il primo regalo ve lo facciamo noi: vi offriamo un abbonamento annuale a 30 euro (per sei numeri + tutti gli speciali) invece che i consueti 39 (50 euro invece che 59 fuori dall’Europa). Per non farsi sfuggire neppure un numero di Artribune Magazine…. E naturalmente resteremo insieme per tutto il 2020, con il nostro giornale, le interviste, gli approfondimenti, i saggi, le opinioni dei professionisti del settore, le ormai mitologiche inchieste. L’offerta è valida fino al 2 dicembre.
E non fatevi sfuggire un particolare: sappiamo bene che il nostro giornale si trova anche in giro gratuitamente (ma finisce presto!), sappiamo bene che dopo qualche settimana dall’uscita viene messo sfogliabile online, anche qui gratuitamente, ma acquistarlo non è inutile. Significa, oltre alla certezza di non perderlo, aver dato un contributo al giornale che leggete ogni giorno gratis e che vi tiene in contatto ad alto livello coi temi che vi appassionano. Anche se non è obbligatorio restituire un po’ del valore che vi diamo ogni giorno non può essere una cattiva idea se ci riflettete un attimo…
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.