La grande e coloratissima piscina concepita dall’artista Joana Vasconcelos in Scozia. Le immagini

Decorata con più di 11 mila piastrelle dipinte a mano da un’antica fabbrica di Lisbona, è concepita come una porta verso un’altra dimensione.

Gateway, JoanaVasconcelos(2019) image by Allan Pollok Morris Courtesy JupiterArtland
Gateway, JoanaVasconcelos(2019) image by Allan Pollok Morris Courtesy JupiterArtland

Jupiter Artland è una delle fondazioni d’arte più significative della Scozia, situata a pochi chilometri da Edimburgo. Qui, oltre a spazi espositivi interni, la fondazione offre la possibilità di visitare un esteso giardino che ospita un parco di sculture con opere di artisti tra i più affermati degli ultimi decenni. Tra questi figurano infatti nomi come Anish Kapoor, Antony Gormley, Christian Boltanski e Marc Quinn. Il 28 luglio 2019, durante l’Edinburgh Art Festival, è stata inaugurata Gateway, la nuova installazione di Joana Vasconcelos (Parigi, 1971).

GATEWAY DI JOANA VASCONCELOS

Si tratta di una piscina dal fondo variopinto della lunghezza di nove metri. Le decorazioni utilizzate presentano forti richiami alla tradizione ceramica portoghese. Le pareti sono ricoperte, infatti, da ben 11.366 piastrelle dipinte a mano e smaltate secondo un metodo artigianale antico, in collaborazione con Viúva Lamego, la centenaria fabbrica di ceramica di Lisbona e, naturalmente, con Atelier Vasconcelos. Il disegno che il mosaico va a formare è composto da linee dinamiche che l’artista concepisce come canali energetici che collegano la terra e i siti sacri sparsi per il mondo. L’ingresso in piscina diventa quindi un atto rituale; la vasca è una porta verso un’altra dimensione. “Gateway è una grande piscina che invita il pubblico ad immergersi in una dimensione gioiosa e vivace, accendendo una connessione con l’energia della Terra”, dichiara l’artista, “è come una soglia per un altro universo di cui non siamo consapevoli, ma attraverso il quale possiamo fluire”. La piscina sarà fruibile agli utenti a partire dal mese di agosto. Qui sotto alcune immagini dell’installazione. 

– Giulia Ronchi

Joana Vasconcelos, Gateway
JUPITER ARTLAND
Bonnington House Steadings
Near Wilkieston
Edinburgo EH27 8BY
01506 889900
www.jupiterartland.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.