Londra. Frieze e le altre fiere

Autunno, tempo di fiere. E come al solito tocca alla capitale britannica aprire le danze. Dal 6 al 9 ottobre, la 14esima edizione di uno degli eventi fieristici più frequentati al mondo catalizzerà l’interesse di appassionati e addetti ai lavori, sullo sfondo di una lunga art week ad alto contenuto di creatività.

Frieze, Universal Design Studio, photo Andrew Meredith
Frieze, Universal Design Studio, photo Andrew Meredith

OCCHI PUNTATI SU LONDRA
La settimana di Frieze è un piacevole incubo per collezionisti, artisti e galleristi londinesi. Piacevole perché i riflettori del mondo dell’arte sono tutti puntati sulla capitale inglese e l’offerta di eventi artistici e culturali è talmente ampia da entusiasmare qualsiasi appassionato d’arte. Incubo perché tra eventi, fiere, party, dibattiti e vernissage, verrebbe voglia di darsi per malati e gettare l’agenda nel Tamigi.
Niente panico e andiamo per gradi. Primo consiglio, che può sembrare banale, è quello di scegliere. Impossibile partecipare a tutte le fiere di questa settimana, dunque è necessario cogliere l’essenza di ogni progetto e optare per quello più vicino alla propria sensibilità, ai gusti e al desiderio di scoperta. Una volta deciso, è necessario segnarsi su una cartina i punti di interesse e controllare come raggiungerli in metro. I taxi sono sconsigliati poiché in questa settimana rimanere imbottigliati per ore su un tradizionale black cab è di routine e soprattutto può diventare estremamente esoso.

Frieze 2015, Londra
Frieze 2015, Londra

 

LA FIERA E LE SEZIONI
Inutile specificarlo, la prima tappa non potrà essere che Frieze London, ospite di Regent’s Park insieme a 160 gallerie provenienti da tutto il pianeta. Fra le presenze italiane nella main section si contano le partenopee Fonti, Raucci/Santamaria e Lia Rumma, le romane Frutta, Lorcan O’Neill, T293, le milanesi Federico Vavassori e Massimo De Carlo. Numerosi gli eventi collaterali e le sezioni, alcune delle quali superano lo spirito puramente commerciale di una comune fiera d’arte. Una di queste è The Nineties, l’inedita sezione curata da Nicolas Trembley, che rievoca il mito degli Anni Novanta dando voce a 14 gallerie e a una rilettura di alcune tra le rassegne più importanti andate in scena nel corso di un decennio cruciale, come Aperto ’93, che portò alla Biennale di Venezia le opere, fra gli altri, di Maurizio Cattelan, Carsten Höller e Rikrit Tiravanija. Live: performance and participation, il pioneristico progetto avviato dai curatori museali Jacob Proctor e Fabian Schöneich offre, invece, una serie di performance interattive a carattere politico, fra cui la premiere del nuovo lavoro di Martha Araújo e l’intervento di Christine Sun Kim. Sarà un gradito ritorno quello di Focus: emerging talents, la piattaforma dedicata ai giovani talenti rappresentati da gallerie con meno di dodici anni di vita, mentre la sezione Talk, a cura di Christy Lange e Gregor Muir, cederà la parola ai grandi nomi dell’art system come Fatima Al Qadiri, Julia Peyton-Jones e Wolfgang Tillmans. La sezione non profit Frieze Projects, supportata da LUMA Foundation e curata per la prima volta da Raphael Gygax, vedrà protagonisti, tra gli altri, Sibylle Berg & Claus Richter, Martin Soto Climent e Coco Fusco, mentre il vincitore del Frieze Artist Award 2016 è Yuri Pattison. Frieze Film torna con una rassegna di nuove pellicole artistiche destinate a essere diffuse attraverso il circuito televisivo nazionale e Frieze Sounds, sezione curata anche quest’anno da Cecilia Alemani, offre anche la premiere del lavoro commissionato a Giorgio Andreotta Calò. Grande attesa per i Frieze Art Fair Stand Prize e Focus Stand Prize, del valore di 5000 sterline ciascuno e assegnati rispettivamente a una galleria fra quelle presenti nella sezione Main e Nineties e Focus.

Conrad Shawcross, The Dappled Light of the Sun IV (2015), Victoria Miro, Frieze Sculpture Park 2015, photo Mark Crick, courtesy of Mark Crick - The Art Fund - Frieze
Conrad Shawcross, The Dappled Light of the Sun IV (2015), Victoria Miro, Frieze Sculpture Park 2015, photo Mark Crick, courtesy of Mark Crick – The Art Fund – Frieze

DALLO SCULPTURE PARK A FRIEZE MASTERS
Immancabile una passeggiata gratuita attraverso l’ormai noto Sculpture Park, aperto dal 5 ottobre all’8 gennaio 2017 nell’area dei Giardini Inglesi di Regent’s Park e animato da una ventina di lavori di artisti novecenteschi e contemporanei scelti da Clare Lilley. Lo Sculpture Park rappresenta un’ottima via d’accesso a Frieze Masters, che quest’anno raccoglie più di 130 gallerie fra cui le italiane A Arte Invernizzi, Antichità Bacarelli, Botticelli Antichità Firenze, Cardi, Massimo De Carlo, Galleria Continua, P420 Bologna, Robilant+Voena, Galleria Tega, Tornabuoni Art, Lampronti Gallery, Moretti Fine Art. Secoli di grandi conseguimenti artistici e maestri della pittura condensati in una sola fiera per soddisfare i gusti di tutti, fra antiquariato, arte asiatica ed etnografica, manoscritti, opere d’arte medievale, moderna e del dopoguerra, ma anche fotografia e scultura. La sezione Spotlight, curata da Toby Kamps e incentrata sugli artisti del Ventesimo secolo di stanza soprattutto in Asia e America Latina punta quest’anno su un’arte al femminile, sullo sfondo di periodi storici controversi. In seguito al successo riscosso nelle precedenti edizioni, il progetto Collections si amplia grazie a una serie di oggetti di qualità storica, come armature giapponesi e ceramiche suprematiste. Okwui Enwezor, Hou Hanru, Gabriele Finaldi, Philippe Parreno e Nancy Spector saranno solo alcuni dei protagonisti della sezione Talk.

Sunday 2015, Londra
Sunday 2015, Londra

LE ALTRE
Spostandosi da Regent’s Park, una fermata è d’obbligo a PAD. La fiera celebra la sua decima edizione londinese e raccoglie le più lussuose opere di design, arte moderna, fotografia, arte tribale e decorativa. Un eclettico mix che ha come comune denominatore la qualità museale degli oggetti di design e delle tele in esposizione.
Se tutto questo lusso vi ha fiaccato, meglio scappare dal quartiere di Mayfair per dirigersi verso Somerset House, l’imponente palazzo sulle rive del Tamigi che ospita una fiera dai connotati più esotici: 1:54 Contemporary African Art Fair. Quaranta gallerie provenienti da diciotto paesi tra cui le italiane APalazzoGallery, Officine dell’Immagine e Primo Marella. In esposizione il meglio dell’arte contemporanea africana. Un salto a Marylebone Road garantisce l’accesso a Sunday, la fiera degli artisti emergenti che comprende ventiquattro gallerie internazionali con mostre personali e collettive e una buona presenza italiana – Brand New Gallery, Collicaligreggi, SpazioA.
Restando in tema di emergenti, non ci si può esimere da una visita a The Other Fair, che raccoglie 130 nuove leve dell’arte selezionate da un comitato di esperti curatori. Non sarà necessario spostarsi dal quartiere più hipster di Londra, Shoredicht, per dare un’occhiata alla settima edizione della Moniker Art Fair, ospite, come The Other Fair, della Old Truman Brewery, e incentrata sui migliori esiti della Urban Art. A conferma della trasformazione del vecchio birrificio londinese in un vero e proprio hub fieristico, quest’ultimo fa da cornice anche a una interessante new entry: Crossroads Art Show, una selezione di 46 gallerie internazionali – fra cui le italiane FL Gallery, Frittelli arte contemporanea, PACK, Paolo Maria Deanesi Gallery – scelte da professionisti del calibro di Eva Ruiz, Fernando Bryce, Federico Luger e Marta Ramos-Yzquierdo. Un colpo d’occhio sulla produzione di artisti affermati ed emergenti, riuniti in una fiera descritta dagli stessi organizzatori come multiculturale e accessibile. Tanti i progetti speciali, che spaziano dai video ai design, regalando agli art addicted un nuova destinazione da segnare sulla loro affollatissima mappa.

Federica Beretta e Arianna Testino

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
5 ottobre inaugurazione su invito
FRIEZE LONDON
Regent’s Park
https://frieze.com/fairs/frieze-london

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
5 ottobre inaugurazione su invito
FRIEZE MASTERS
Regent’s Park
https://frieze.com/fairs/frieze-masters

Londra // fino al 9 ottobre 2016
PAD
Berkeley Square
www.pad-fairs.com

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
1:54 Contemporary African Art Fair
Somerset House
http://1-54.com/london/

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
SUNDAY
Ambika P3
, 35 Marylebone Rd
www.sundayartfair.com

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
THE OTHER ART FAIR
The Old Truman Brewery
www.theotherartfair.com

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
MONIKER ART FAIR
The Old Truman Brewery
www.monikerartfair.com

Londra // dal 6 al 9 ottobre 2016
CROSSROADS ART SHOW
The Old Truman Brewery
http://crossroadsart.net/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Beretta
Direttrice di una galleria d'Arte Contemporanea nel quartiere di Chelsea a Londra in cui organizza mostre per artisti affermati ed emergenti. Nella capitale inglese ha frequentato un master in Arts Management e studiato Contemporary Art al Sotheby's Institute of Art . Laureata in Lettere Moderne a Parma, citta' in cui ha lavorato come giornalista per diversi anni occupandosi di cronaca, arte, cultura e viaggi.

3 COMMENTS

Comments are closed.