Ancora Street Art a Siena. 10 murales fuori le mura per raccontare il viaggio verso la città

Dopo i poster sui personaggi illustri senesi, arrivano i murales di dieci street artist under 35 in uno spazio fuori le mura di Siena. Un altro intervento nell’ambito del progetto #CantiereComune nella città toscana

Siena

Prosegue il percorso dedicato all’arte contemporanea – realizzato dal Comune di Siena con operatori e artisti del territorio e co-finanziato dalla Regione Toscana – che si propone di riportare l’arte contemporanea e le sue tecniche e stili innovativi direttamente nelle strade della città toscana. È questo uno dei presupposti di #CantiereComune – il progetto nato dall’esperienza di Siena Capitale della Cultura 2015 e dal Tavolo di Arte e Architettura Contemporanea – che, nello stesso giorno dell’inaugurazione di A(Round) Presenti/Assenti, di cui vi parlavamo nei giorni scorsi, dà l’avvio a un’altra produzione dedicata all’arte urbana: Tu35 Street View. Curata da Stefania Margiacchi con il contributo della rete di curatori under 35 selezionati all’interno dell’open call TU35 – Geografie per l’Arte Emergente in Toscana, progetto ideato dal Centro Luigi Pecci per l’Arte Contemporanea di Prato, l’azione vede dieci artisti under 35, ognuno proveniente da o artisticamente attivo in una delle diverse province toscane, realizzare i loro interventi urbani in uno spazio fuori le mura di Siena, non lontano da dove scorre l’antichissima Fonte di Doccia.

MURALES CHE RACCONTANO UN VIAGGIO VERSO SIENA
Chiamati a sviluppare il tema di “Siena vista da fuori”, Jacopo Pischedda, Lorenzo Brini, Moallaseconda, Pattern Nostrum, Gnob, 5074, Guerrilla Spam, Nilo Australi, Happy Lovers Town, Jamesboy hanno realizzato il loro racconto in immagini sul viaggio fatto fino alla città, portando così una testimonianza vissuta in prima persona. #CantiereComune è un calendario di appuntamenti, in programma fino a metà dicembre, che nasce dall’unione di più soggetti di cui è capofila il Comune di Siena con il Servizio Progetti Culturali ed ha lo scopo di far conoscere, vivere e diffondere i linguaggi dell’arte contemporanea attraverso un doppio registro: formazione del pubblico e promozione dell’arte delle giovani generazioni. “L’idea“, spiega Michelina Eremita, curatrice di #CantiereComune, “è stata quella di individuare giovani artisti e giovani curatori che portassero direttamente sulle strade cittadine una testimonianza legata alla street art in grado di dialogare con l’idea che il mondo ha di Siena e con il passato della nostra città”. Per questo, nelle due nuove iniziative del progetto, si vedranno – sotto forma di poster – le immagini di personalità che hanno legato il proprio nome a Siena e che la città porta nella propria memoria, e poi i murales che raccontano il viaggio fatto dai giovani artisti per raggiungere e illustrare la città.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.