Lontano dal politico. La fotografia di Ren Hang a Milano

In mostra alla Fondazione Sozzani un corpus di oltre ottanta fotografie e una ricca selezione di impaginati commissionati da diverse riviste internazionali di moda per raccontare il talento di Ren Hang. Per la prima volta a Milano.

Contrariamente a quanto si possa immaginare, l’arte di Ren Hang (Changchun, 1987 – Pechino, 2017) non è un atto politico: quell’attenzione che l’artista pone alla gestualità corporea fatta di intrecci di mani, di gambe, di organi sessuali e di labbra rosso sangue attiene al regime del visibile. La sua fotografia non rompe i tabù, non sdogana l’erotismo: li guarda da vicino, ci gioca. I corpi, allora, diventano materia scultorea, le composizioni motivi e iconografie ben noti dell’arte occidentale, la sessualità un aspetto puramente formale.
Hang suggerisce un modo per ripensare la nudità al di là di ogni riferimento più propriamente culturale: nessuna dicotomia tra esistente e possibile, visibile e immaginabile, figurazione e politica, la sua fotografia è tutta in superficie.
Colpisce, poi, un uso brutale del flash, volto a creare un’atmosfera surreale attorno a quei corpi nudi così innaturali, prossimi all’astrazione.

Francesca Mattozzi

Evento correlato
Nome eventoRen Hang
Vernissage12/09/2020 ore 15
Duratadal 12/09/2020 al 29/11/2020
AutoreRen Hang
Generifotografia, personale
Spazio espositivoFONDAZIONE SOZZANI
IndirizzoCorso Como 10 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesca Mattozzi
Francesca Mattozzi ha un background da danzatrice che l’ha vista lavorare sia in TV che a teatro con coreografi di fama internazionale, quali Luca Tommassini e Martino Müller. È laureata in storia dell’arte e dell’arte ama soprattuto gli eventi perché, grandi o piccoli che siano, le permettono di esplorare e raccontare il panorama artistico e culturale contemporaneo. È curioso, ma quando non vedete Francesca a una vernice, una performance o un finissage, la trovate chissà dove a pianificare le prossime avventure.