Calendario Lavazza 2019. Gli scatti di Ami Vitale raccontano la natura in 6 opere in 4 continenti

6 opere di altrettanti artisti immerse nell’ambiente nei 4 continenti raccontano, attraverso gli scatti della fotogiornalista del National Geographic, i progetti virtuosi per la Terra nella 27esima edizione del Calendario Lavazza

La natura è protagonista assoluta del progetto che, sviluppato in partnership con il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente e con la direzione creativa dell’Agenzia Armando Testa, ha portato alla realizzazione di sei installazioni artistiche immerse nell’ambiente nei quattro continenti. Stiamo parlando del Calendario Lavazza 2019 Good to Earth, giunto alla sua 27esima edizione e appena presentato negli spazi della Nuvola a Torino: gli scatti della fotogiornalista americana Ami Vitale documentano, infatti, le opere degli artisti Hula, Mantra, Saype, Gomez, Millo e Gerada ispirate ad altrettanti progetti buoni per la Terra – progetti virtuosi di riforestazioni, tutela delle biodiversità, conversioni di zone industriali in aree verdi -, individuati da Lavazza e dallo United Nations Environment Programme nei quattro continenti. Dal Ghiacciaio del Rodano alla foresta thailandese, passando per le piantagioni di caffè in Colombia e il deserto  in Marocco: sei opere di nature art raccontano così, attraverso gli scatti della fotoreporter per il National Geographic Magazine, vincitrice di sei World Press Photos, le buone notizie per la Terra. Ecco le immagini

– Claudia Giraud

Dati correlati
AutoreAmi Vitale
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).