Le mostre sugli impressionisti impazzano in Italia: dopo Vicenza, è la volta di Padova

Padova è la città deputata ad accogliere l’ennesima mostra dedicata agli impressionisti. In arrivo i capolavori della Collezione Ordrupgaard, definita la più importante del Nord Europa, per la mostra “Gauguin e gli Impressionisti” che aprirà a settembre. Ecco i dettagli e alcune immagini

Claude Monet
Claude Monet. Il Ponte di Waterloo nuvoloso. 1903. Inv.nr_. 198 WH. Fotograf Anders Sune Berg

Gli Impressionisti? Una scelta sicura dai facili numeri e dai grandi incassi. Come la mostra Van Gogh. Tra il grano e il cielo a Vicenza presso la Basilica Palladiana che ha esposto alcune opere provenienti da diversi musei tra cui il Kröller-Müller Museum in Olanda. Ma anche Claude Monet è stato il grande protagonista della stagione romana al Complesso del Vittoriano con opere provenienti dal Marmottan di Parigi. Per non parlare delle mostre multimediali come Van Gogh Experience che, dopo aver toccato diverse città in Italia, arriva a Cosenza. L’ultimo progetto dedicato agli impressionisti arriva sempre dal Veneto, da Padova, che espone – dal 29 settembre al 27 gennaio 2019 – a Palazzo Zabarella i capolavori della Collezione Ordrupgaard.

LA PIÚ IMPORTANTE COLLEZIONE DEL NORD EUROPA IN ARRIVO A PADOVA

È definita la più importante collezione del nord Europa ora in viaggio per il mondo nell’attesa che la sua casa Ordrupgaard Museum, a nord di Copenaghen, venga definitivamente restaurata. Quindi dopo aver fatto tappa alla National Gallery of Canada arriverà, a settembre, in Italia per poi proseguire il suo percorso in Svizzera.

LA STORIA DELLA COLLEZIONE

La collezione fu iniziata da Wilhelm Hansen, giovane banchiere, assicuratore, Consigliere di Stato e amante dell’arte prevalentemente danese. Ma nel 1893 durante un suo viaggio a Parigi ebbe una folgorazione per quel tipo di pittura così diversa da quella a cui era abituato. Da quel momento tornò sempre più frequentemente nella capitale francese per frequentare i Salon, le Gallerie e i musei e acquistare opere d’arte da riportare in patria. Nella scelta delle opere Hansen si faceva aiutare dal critico d’arte Théodore Duret. Per finanziare la sua passione Wilhelm Hansen creò un Consorzio che lo aiutò a comprare alcune delle opere più importanti dell’epoca. Costruì anche una grande ed imponente Galleria per conservare la collezione e renderla visitabile a tutti.  La collezione comprendeva opere che spaziavano dal neoclassicismo e romanticismo, in particolare David e Delacroix, dal realismo all’impressionismo fino al post-impressionismo con una netta predilezione per Cézanne, Gauguin, e Matisse. In attesa di ammirare dal vivo le opere della collezione Ordrupgaard in mostra a Padova, ecco alcune immagini in anteprima.

–   Valentina Poli

Gauguin e gli Impressionisti// dal 29 settembre 2018 fino al 27 settembre 2019
Palazzo Zabarella
Via Zabarella, 14, 35121 Padova PD
http://www.zabarella.it/mostre/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.