Il Metropolitan di New York apre una grande mostra su Michelangelo. Le immagini

Parte con Michelangelo la stagione del Metropolitan di New York. Che inaugura una importante mostra con oltre 200 pezzi del Buonarroti. Sotto la lente i disegni del maestro, circa 133, in un percorso espositivo che la curatrice ha definito una “conversazione sull’artista”.

Michelangelo, Three Labours of Hercules, Queen Elizabeth II, Windsor
Michelangelo, Three Labours of Hercules, Queen Elizabeth II, Windsor

Qualcuno l’ha già definita “la più grande mostra” o la mostra “definitiva” di Michelangelo (Caprese, 1475 – Roma, 1564). Ad inaugurarla, il 13 novembre 2017, è il Metropolitan di New York che dà anche il nome all’iniziativa. Si intitola, infatti, The Met Michelangelo: Divine Draftsman and Designer l’esposizione da capogiro che presenta 200 opere, di cui 122 disegni, 3 marmi e alcuni dipinti del primo periodo dell’artista. Completa il tutto una selezione delle opere di quelli che furono i suoi maestri e i suoi coevi (quali Domenico Ghirlandaio o Daniele da Volterra), per definire il quadro della storia e della vita del maestro. Una operazione veramente muscolare per un museo che negli ultimi anni è stato nelle cronache non solo per le sue importanti mostre, ma anche per i grossi problemi amministrativi ed economici.

LE OPERE IN MOSTRA

I lavori sono stati selezionati grazie ai prestiti di oltre 50 collezioni pubbliche e private negli Stati Uniti e in Europa, mettendo insieme il più ampio gruppo di disegni originali dell’artista, mai visto in una sola esposizione. Tra le chicche, la serie completa dei bozzetti creati per l’amico Tommaso de’ Cavalieri, un monumentale cartone per il suo ultimo affresco ai Vaticani, il cartone per il quadro Le Tentazioni di Sant’Antonio e la prima scultura del Buonarroti, Il Giovane Arciere, tra gli altri. La curatrice Carmen C. Bambach ha definito il percorso progettato insieme al suo gruppo di lavoro, che ovviamente centra il punto sulla pratica del disegno, primo e fondamentale passo verso le grandi opere di Michelangelo, come una “conversazione sull’artista”. Ecco le prime immagini della mostra.

Santa Nastro

New York// fino al 1 febbraio 2018
The Met Michelangelo: Divine Draftsman and Designer
Metropolitan Museum of Art
1000 5th Ave, New York
www.metmuseum.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.