La grande bellezza del disegno da Poussin a Cézanne. A Venezia approda la storica collezione Prat

Una grande mostra al Museo Correr di Venezia raccoglie i disegni di due grandi collezionisti: uno tra i maggiori fondi sull’arte grafica francese.

Louis Léopold Boilly, Ritratti di sedici uomini, 57,5 x 45,5 cm. Parigi, collezione Prat
Louis Léopold Boilly, Ritratti di sedici uomini, 57,5 x 45,5 cm. Parigi, collezione Prat

Centodieci pregiatissimi disegni vanno in mostra al Museo Correr di Venezia. Si tratta di un nucleo proveniente da una delle più importanti raccolte private francesi, la collezione di Louis-Antoine e Véronique Prat, che raccoglie opere di grandi maestri della modernità, da Poussin a Callot, da Ingres a Seurat Cézanne.
Un appuntamento, quello con le storiche produzioni su carta, che conferma una felice predilezione dell’istituzione veneziana: dopo la grande mostra La poesia della Luce, ospitata fra il 2014 e il 2015, un’altra occasione per ammirare un tesoro dall’altissimo valore storico, estetico, iconografico.

Jacques-Louis David, Ritratto di François-Eugène David e di sua moglie Anne-Thérèse, 24,8 x 20,8 cm. Parigi, collezione Prat
Jacques-Louis David, Ritratto di François-Eugène David e di sua moglie Anne-Thérèse, 24,8 x 20,8 cm. Parigi, collezione Prat

UN NETWORK INTERNAZIONALE

Un modo per passare in rassegna l’evoluzione della grafica francese attraverso tre secoli, dal Seicento fino all’Ottocento, confrontandosi con una forma di ricerca ed espressione che porta dritto al cuore del lavoro di un artista: progettuale, analitico, metodico, oppure rapido e istintivo, realizzato en plein air o in atelier, in forma di bozzetto, di studio o di vera e propria opera compiuta, il disegno restituisce il timbro più intimo ma anche più mentale di ogni percorso artistico. Qualcosa che svela e rivela, che scava tra le pieghe, che porta in superficie e traduce linee del pensiero e dell’emotività, con l’immediatezza del segno sul foglio.
La mostra nasce da una collaborazione tra il Correr e la Fondation Bemberg di Tolosa (dove approderà dopo il rendez-vous veneziano), con il supporto di Alliance Française-Venezia, e a curarla è un’autorità in fatto di pittura francese moderna, rinascimentale e barocca: Pierre Rosenberg, già direttore del Louvre, ha curato anche il catalogo edito da Magonza, in cui sono inclusi anche interventi di Gabriella Belli, di Philippe Cros e dei coniugi Prat.

– Helga Marsala

Evento correlato
Nome eventoDa Poussin a Cézanne
Vernissage17/03/2017 ore 12 su invito
Duratadal 17/03/2017 al 04/06/2017
AutoriPaul Cézanne, Georges Seurat, Nicolas Poussin, Jacques Callot
Generiarte antica, disegno e grafica, arte moderna
Spazio espositivoMUSEO CORRER
IndirizzoSan Marco 52 - Venezia - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove è anche responsabile dell'ufficio comunicazione. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. Dal 2018 lavora come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell'Assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.