Milano. Il nuovo Vetra Building inaugura con la scultura al neon di Patrick Tuttofuoco

È stato presentato alla città, alla presenza del Sindaco Giuseppe Sala, il nuovo edificio Vetra Building di Axa IM Alts, progettato dallo studio Il Prisma. Svelata anche l’opera di arte pubblica di Patrick Tuttofuoco ideata per l’edificio, con la direzione artistica di Artribune e a cura di Helga Marsala

L’opera di Patrick Tuttofuoco per il Vetra Building di Milano
L’opera di Patrick Tuttofuoco per il Vetra Building di Milano

Ancora arte pubblica nel cuore di Milano grazie allo studio Il Prisma, ad Axa IM e anche ad Artribune. Cosa succede? Due mani che si sfiorano, tendono l’una verso l’altra, un gesto semplice e simbolico, metafora di relazioni, cura, collaborazione: si presenta così Xl’installazione che l’artista Patrick Tuttofuoco ha realizzato per il prospetto del rinnovato “Vetra Building”, progetto firmato dallo studio di architettura Il Prisma per Axa Investment, proprietario dell’immobile affacciato sul Parco Papa Giovanni Paolo II e su Piazza Vetra.  La storica ex esattoria civica – costruita tra il 1959 e il 1963 su un disegno di Ferdinando Reggiori – è stato trasformato così in un palazzo contemporaneo, rinnovato nella destinazione d’uso, nelle forme, nei volumi e nei materiali, per un progetto di rigenerazione architettonica e urbana che vede nei linguaggi dell’arte contemporanea un importante strumento per veicolare messaggi e valori alla comunità. Un progetto cui Artribune ha preso parte, firmando la direzione artistica dell’intervento di Tuttofuoco con la curatela di Helga Marsala.

L’opera di Patrick Tuttofuoco per il Vetra Building di Milano
L’opera di Patrick Tuttofuoco per il Vetra Building di Milano

L’INSTALLAZIONE DI PATRICK TUTTOFUOCO PER IL “VETRA BUILDING” A MILANO

L’installazione al neon è stata accesa durante l’inaugurazione tenutasi l’11 novembre, alla presenza del sindaco Giuseppe Sala che ha insistito nel suo discorso sui temi della rigenerazione urbana e della sostenibilità. I colori rosso e blu delle due mani illuminano e si riflettono sulle vetrate dell’edificio, come “segno grafico incisivo, oggetto plastico che rilegge il corpo architettonico nei termini di un corpo vivo, di carne e di luce”, spiega Helga Marsala. “Ed è iconica sottolineatura di quel processo di rinascita e ‘illuminazione’ che ha guidato l’intero progetto di riqualificazione e ristrutturazione”“Il progetto di Vetra Building”, sottolinea Stefano Carone, managing partner de Il Prisma, “è pensato per entrare in risonanza con le potenzialità del luogo, per generare un’esperienza il più possibile immersiva e coinvolgente”. Un intervento di rigenerazione urbana che “vuole riattivare il dialogo tra un ex edificio pubblico e la porzione di città da cui si era barricato”, spiega Sebastiano Pasculli, associato e team leader de Il Prisma. “Nel cuore del Parco delle Basiliche di Milano, un intero isolato si rianima grazie alla progettazione di spazi pensati per una ritrovata socialità che vada oltre le moderne esigenze lavorative”. E in questo scenario, l’arte contemporanea – nell’installazione di Patrick Tuttofuoco – mette in dialogo concettualmente ed esteticamente l’architettura e il contesto urbano cui è inserita, veicolando valori quali “il contatto, la cura, il legame, il senso delle relazioni umane e sociali, la possibilità di fare comunità”, sottolinea Helga Marsala. “Ma anche la relazione tra un edificio e il contesto in cui sorge, tra luoghi da abitare e città da reinventare. Persino tra porzioni di un’architettura, come due ali di un palazzo che, connettendosi, generano una piazza: ancora una volta uno spazio di transito e d’incontro”. “Fare rigenerazione urbana puntando al verde, alla sostenibilità e all’housing sociale è giusto” ha concluso Massimiliano Tonelli direttore di Artribune “ma non c’è rigenerazione urbana se non c’è anche l’arte a far parte dell’avventura. E in particolare l’arte degli artisti viventi, attivi, che vivono in città”. Ecco le immagini dell’installazione…

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.