Geometria e astrazione nella pittura di Mauro Castellani in mostra a Bari

Gli squarci sulla Quarta dimensione, resi attraverso il rigore dell’astrazione geometrica, caratterizzano il viaggio percettivo di Mauro Castellani, in mostra al Museo Nuova Era di Bari

Il gioco dei limiti di Mauro Castellani (Fano, 1948) ruota essenzialmente intorno al concetto di spazio, conducendo lo spettatore ‒ attraverso uno sviamento percettivo ‒ in un’immersione psichica nella Quarta dimensione. Le linee verticali, che s’intersecano con differenti figure geometriche creando un’illusione prospettica, caratterizzano gli acrilici esposti nella personale Lavori in corso al Museo Nuova Era a Bari, a cura di Rosemarie Sansonetti.

Mauro Castellani, Senza titolo, 2019, acrilico su tela, 60x60 cm
Mauro Castellani, Senza titolo, 2019, acrilico su tela, 60×60 cm

LA PITTURA DI MAURO CASTELLANI

Castellani taglia lo spazio, lo sbilancia, gli conferisce ritmo, aprendo una finestra nell’iperspazio. E lo fa utilizzando l’alternanza del bianco e del nero, che poco concede alle altre cromie – dal giallo al turchese al marroncino ‒, che comunque spiccano con eleganza sulla superficie materica. Come spiega l’artista: “Non intendo suscitare sentimenti, emozioni ma destabilizzare l’osservatore. Guardando la mia opera non si riesce più a percepire qual è il pieno e qual è il vuoto”. Sfidando la geometria euclidea, Castellani squarcia, attraverso il rigore dello stile minimal-optical, il mondo tridimensionale attraverso linee e giochi cromatici che contemplano anche sfumature lievi e sapienti, in un’astrazione geometrica che apre nuove porte verso inediti orizzonti percettivi.

Cecilia Pavone

Eventi d'arte in corso a Bari

Evento correlato
Nome eventoMauro Castellani - Lavori in corso
Vernissage24/09/2021
Duratadal 24/09/2021 al 22/10/2021
AutoreMauro Castellani
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMUSEO NUOVA ERA
IndirizzoStrada dei Gesuiti 13 - Bari - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".