L’artista Daniel Arsham ridisegna le famose Blue Box di Tiffany in edizione limitata

L’artista statunitense, avvezzo alle collaborazioni con brand del lusso, ha realizzato una serie di opere in bronzo che rivisitano l’iconica confezione dei gioielli Tiffany. Le scatole conterranno un bracciale in edizione limitata, in oro bianco e con diamanti e tsavoriti

Ajay Suresh from New York, NY, USA - Tiffany and Co Flagship, 5th Ave, Midtown, NYC - fonte Wikipedia - CC BY 2.0
Ajay Suresh from New York, NY, USA - Tiffany and Co Flagship, 5th Ave, Midtown, NYC - fonte Wikipedia - CC BY 2.0

Ha spopolato – sui social e non solo – la campagna recentemente lanciata dallo storico brand di gioielli Tiffany che ha visto protagonisti Beyoncé e Jay-Z: nel video diretto dal regista Emmanuel Adjei, Beyoncé emula il look di Audrey Hepburn nel famoso tubino nero di Colazione da Tiffany, l’adattamento cinematografico del racconto di Truman Capote, mentre Jay-Z, con il suo look, richiama l’iconica mise di Jean-Michel Basquiat di cui, in video, appare un dipinto, contraddistinto dalla cromia nota come “Tiffany”. Un colore iconico, il “Tiffany”, tipico delle confezioni del brand note come “Blue Box”: e sono proprie queste scatole – entrate a fare parte dell’immaginario pop – le protagoniste della nuova incursione di Tiffany nell’arte contemporanea, ovvero la collaborazione con l’artista statunitense Daniel Arsham (Cleveland, 1980).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiffany & Co. (@tiffanyandco)

LE BRONZE ERODED TIFFANY BLUE BOX

La collaborazione tra Tiffany e Daniel Arsham ha dato vita alle Bronze Eroded Tiffany Blue Box: una serie di 49 sculture in bronzo che ripropongono le Blue Box di Tiffany consumate e logorate dal passare del tempo. Non a caso, queste opere fanno parte della serie di Arsham Future Archeological, in cui l’artista immagina come oggetti della contemporaneità potrebbero essere nel futuro. Le sculture realizzate per Tiffany ripensano quindi un pezzo senza tempo come la Blue Box in maniera distorta; in realtà, ciò che vuole sottolineare Arsham, è come l’icona di Tiffany sia un oggetto che continuerà a esistere in eterno, a prescindere dagli effetti del passare del tempo. “Gravito spesso attorno a oggetti immediatamente riconoscibili”, spiega Arsham. “La Tiffany Blue Box ha questo potere: volevo approcciarmi a esso in un modo diverso da come rispetto a come appare, dandogli un aspetto invecchiato che rappresenti la sua storia, e che sottolinei quanto oggi sia un’istituzione nel nostro immaginario e che continuerà ad esserlo per decenni, anche tra secoli”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiffany & Co. (@tiffanyandco)


IL BRACCIALE TIFFANY KNOT X ARSHAM STUDIO 

Le Bronze Eroded Tiffany Blue Box contengono un bracciale, anch’esso in edizione limitata, in oro bianco 18 carati e con diamanti e tsavoriti, il Tiffany Knot x Arsham Studio. Una grande installazione su larga scala che evoca la Bronze Eroded Tiffany Blue Box è stata realizzata dall’artista per il Tiffany Flagship Next Door a New York, visitabile fino alla fine di ottobre. 

– Desirée Maida 

www.tiffany.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.