KAWS farà volare la sua scultura di Companion come una mongolfiera

Il celebre personaggio dell’artista americano volerà sopra diverse città in tutto il mondo, e sarà possibile entrarci a piccoli gruppi

La scultura volante di Kaws
La scultura volante di Kaws

L’abbiamo visto alle falde del Monte Fuji e al centro di Taipei, sul Lago Seokchon di Seoul e nel Victoria Harbour di Hong Kong: Companion, il personaggio distintivo dell’artista americano KAWS ora è pronto a spiccare il volo. Come mongolfiera. KAWS, alias dell’artista non convenzionale Brian Donnelly, ha annunciato che farà volare la sua nuova enorme scultura sopra le principali città dell’Australia, della Cina, della Turchia e della Spagna. Non solo: sarà possibile comprare dei biglietti per salire a gruppi di due o tre salire sulla mongolfiera (per un prezzo ancora sconosciuto). Lo spettacolo, però, è anche per chi resta a terra: con i suoi 42 metri, l’opera è alta circa quanto un edificio di 15 piani. “Sarà davvero una cosa inaspettata nel cielo”, ha detto Donnelly alla CNN, “avere un’opera d’arte che interrompe improvvisamente la tua linea visiva per alcuni minuti, attraversando diverse città del mondo, per me è molto emozionante”. La mongolfiera segna l’ultima puntata del progetto “KAWS: Holiday” di Donnelly, che ha visto diverse figure di Companion fluttuare su Times Square a New York in realtà aumentata per poi essere “lanciate” nella stratosfera. 

La scultura volante di Kaws
La scultura volante di Kaws

KAWS. LA SCULTURA MONGOLFIERA

La mongolfiera trascorrerà circa un mese in ciascuna città della futura scaletta, a partire dalla fine del 2021. I pacchetti di volo, corredati di un certificato, un’uniforme e un collectible KAWS, potranno anche essere acquistati con varie criptovalute tra cui Bitcoin. Oltre ad essere uno stunt artistico e pubblicitario colossale, la mongolfiera-Companion è per l’artista un modo sicuro e graduale per ripartire con l’arte partecipativa. Donnelly ha affermato infatti che il progetto gli ha offerto un modo per far fronte alle restrizioni imposte dalla pandemia: “Come artista, sto cercando di navigare nella situazione, tante cose sono state cancellate e ho pensato che la mongolfiera sarebbe stata l’occasione per creare qualcosa che viva nel paesaggio e che le persone possano sperimentare … molto meglio che avere un’opera fissa tipo mostra intorno a cui tutti si raccolgano”.

LA FAMA CHE PRECEDE IL NOME 

KAWS, che ha iniziato come artista di graffiti, ora entra di diritto nel mondo dell’arte tradizionale, del design e della cultura pop. Ha creato Companion oltre 20 anni fa, affiancandogli i celebri Accomplice, Chum, Bendy and BFF. Personaggio eclettico, Donnelly si è fatto un nome anche grazie a una linea di giocattoli, tanto merchandising e collaborazioni di abbigliamento con brand del calibro di Nike e Uniqlo. Il suo ultimo progetto è il risultato di una partnership con lo studio creativo di Hong Kong AllRightsReserved. Per quanto riguarda Companion, KAWS ha detto che deve ancora decidere i prossimi sviluppi del personaggio, per poi aggiungere: “Forse dovremo iniziare ad andare sott’acqua”.

Giulia Giaume

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Appassionata di cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli teatrali, mostre di arte figurativa e contemporanea. Avvicinatasi al giornalismo culturale con un corso sulla critica teatrale e cinematografica del maestro Daniel Rosenthal, cerca con ogni mezzo di replicare per iscritto la meraviglia che suscita in lei ogni manifestazione del genio umano. Laureata in Lettere, sta scrivendo la tesi di Scienze Storiche sulle aggregazioni sociali nate con le nuove forme abitative del secondo dopoguerra milanese, mentre conclude il master di giornalismo alla scuola Walter Tobagi. Scrive recensioni per Satisfiction e coltiva il suo senso del bello sul blog personale Cinquesensi.