Ecco i finalisti del Premio Francesco Fabbri. Premiazione il prossimo 19 dicembre, a fine mostra

Si svolgerà anche quest’anno, presso Villa Brandolini a Pieve di Soligo (TV), il premio promosso dalla Fondazione Fabbri rivolto ai giovani artisti. I finalisti delle sezioni “Arte emergente” e “Fotografia contemporanea” si contenderanno un premio pari a 5mila euro

Luca Staccioli_Was it me Screen memories 2017
Luca Staccioli_Was it me Screen memories 2017

Sono stati annunciati i finalisti della nona edizione del Premio Fabbri Per Le Arti Contemporanee, rassegna che si prefigge l’obiettivo di valorizzare i linguaggi dell’arte contemporanea andando alla ricerca e alla scoperta degli autori emergenti più promettenti: nonostante il delicato momento, la call ha registrato un numero record d’iscrizioni, ben 1190. “È uno sforzo non indifferente esserci nonostante il difficile periodo che sta affrontando il settore culturale tutto”, dichiarano gli organizzatori, “noi come Fondazione fondatrice e promotrice dell’omonimo Premio abbiamo reso gratuita l’iscrizione al fine di sostenere e incoraggiare gli artisti. È stato un segnale forte, al quale hanno risposto in 1190 autori”.

IL PREMIO FABBRI: L’EDIZIONE 2020

Promosso dalla Fondazione Fabbri, la fase conclusiva del premio si svolgerà il prossimo 19 dicembre presso Villa Brandolini a Pieve di Soligo (TV), con la mostra collettiva curata da Carlo Salache vedrà protagonisti i finalisti della competizione e la premiazione dei vincitori, in esposizione dal 28 novembre al 20 dicembre 2020. “Quest’edizione non sarà inaugurata dal consueto vernissage”, continuano gli organizzatori. “È nostro interesse e dovere seguire le misure imposte in osservanza delle norme sanitarie per il contenimento dell’epidemia. Per questa ragione abbiamo scelto di proclamare i vincitori al termine dell’esposizione collettiva con una cerimonia di premiazione, nella speranza che l’emergenza sanitaria ce lo permetta”. Come di consueto, il premio si suddivide in due sezioni: “Arte emergente”, dedicata agli under 35, e “Fotografia contemporanea”. La giuria che ha decretato i finalisti della prima sezione – composta da Lorenzo Balbi,Lucrezia Calabrò Visconti, Angel Moya Garciae Stefano Raimondi– ha selezionato i giovani Sveva Angeletti, Marco Antelmi, Luca Bosani, Gianluca Brando, Lucia Bricco, Mara Callegaro, Letizia Calori, Federico Cantale, Alessia Cargnelli, Matteo Costanzo, Nicolò Degiorgis, Antonio Della Guardia, Binta Diaw, Lorenzo Ermini, Valentina Furian, Nicola Lorini, Luca Marcelli, Martina Melilli, Stefan Milosavljevic, Claudia Mirambell Adroher, Caterina Morigi, Francis Offman, Dario Picariello, Giulio Saverio Rossi, Giuliana Rosso, Letizia Scarpello, Davide Sgambaro, Gabriel Stöckli, Davide Stucchi e Eva Chiara Trevisan.

LA SEZIONE FOTOGRAFIA

Il già citato Carlo Sala, Daniele De Luigi,Francesca Lazzarini, Giangavino Pazzolae MauroZanchisono, invece, i giurati della sezione dedicata alla fotografia, alla quale partecipano come finalisti: Bruno Baltzer & Leonora Bisagno, Riccardo Banfi, Mariella Bettineschi, Silvia Bigi, Jaspal Birdi, Calori & Maillard, Domenico Camarda, Marina Caneve, Luca Capuano & Camilla Casadei Maldini, Valeria Cherchi, Paolo Ciregia, Federico Clavarino, Mario Cresci, Orecchie d’Asino, Barbara De Vivi, Massimiliano Gatti, Valentina Lapolla, Fabien Marques, Luca Massaro, Valentina Miorandi, Gloria Pasotti, Camillo Pasquarelli, Iacopo Pasqui, Claudia Petraroli, Eleonora Quadri, Alessandro Sambini, Buhlebezwe Siwani, Jacopo Valentini, Rocco Venezia e Martina Zanin. Ai vincitori assoluti delle due sezioni andrà un premio acquisto di 5mila euro ciascuno, oltre alla possibilità di entrare a fare parte nella collezione della Fondazione Fabbri. Saranno annunciate, inoltre, le menzioni e i premi speciali che le giurie hanno voluto attribuire ad alcuni lavori particolarmente significativi ed emblematici della contemporaneità.

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoPremio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee 2020
Vernissage28/11/2020 no
Duratadal 28/11/2020 al 20/12/2020
CuratoreCarlo Sala
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoVILLA BRANDOLINI
IndirizzoPiazza Libertà 7 - Pieve di Soligo - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).