A Münster in Germania rimossa Square Depression, iconica opera d’arte pubblica di Bruce Nauman

Si tratta di una grande piramide capovolta e incuneata nel terreno dell’Università di Münster, ideata dall’artista statunitense nel 1977. La “piazza” è stata smontata per fare posto a un nuovo edificio universitario

Square Depression (2007) - Foto der Baustelle der Square Depression in Münster, 10 Tage vor Eröffnung - foto Wikimedia - CC BY 2.5
Square Depression (2007) - Foto der Baustelle der Square Depression in Münster, 10 Tage vor Eröffnung - foto Wikimedia - CC BY 2.5

È stata rimossa dal suo sito originario per fare posto a un edificio di prossima costruzione Square Depression, iconica installazione che l’artista statunitense Bruce Nauman (Fort Wayne, 1941) ha progettato nel 1977 per l’Università di Münster in Germania, per poi essere realizzata nel 2007.  “Siamo molto dispiaciuti di dover dire addio a questa grande opera, per il momento”, ha dichiarato a Monopol Hermann Arnhold, direttore dell’LWL-Museum für Kunst und Kultur di Münster, che ha acquisito l’opera. “Il Museo perderà una delle sue opere più importanti per un periodo di tempo indefinito”. 

L’ARTE PUBBLICA A MÜNSTER 

Square Depression è stata progettata nell’ambito di Skulptur Projekte, la storica rassegna di arte pubblica nata nel 1977 e curata da Kasper König che ogni dieci anni si tiene nella città di Münster. Per ogni edizione, vengono invitati artisti internazionali a confrontarsi con gli spazi pubblici di Münster e a ideare opere da installare sul territorio urbano, che diventa così luogo di esposizione e di fruizione di opere d’arte. Oltre a Bruce Nauman hanno partecipato a Skulptur Projekte  anche Claes Oldenburg, Richard Serra, Rebecca Horn, Nicole Eisenman, Jeremy Deller, Hito Steyerl.

SQUARE DEPRESSION DI BRUCE NAUMAN 

Square Depression è un’installazione di 25 metri di diametro incuneata nel terreno del campus dell’Università di Münster. Si tratta di una piramide capovolta su cui studenti e visitatori, fino a poco tempo fa, hanno potuto camminare e sostare, diventando così una parte dell’opera. Le riflessioni che stanno alla base di Square Depression sono legate al rapporto con lo spazio, spingendo il pubblico a confrontarsi con esso e con il senso di isolamento derivante da questa esperienza. Giunto al centro della “piazza”, infatti, il visitatore è circondato dai soli lati della piramide, messo così di fronte al confronto tra “l’esperienza privata e l’esposizione pubblica”, come ha spiegato una volta Nauman. Pochi giorni fa Square Depression è stata demolita per realizzare una nuova struttura universitaria, ma sarà reinstallata in un’altra zona del campus di Münster. Dove e quando però non è stato ancora reso noto. 

– Desirée Maida

ACQUISTA QUI il catalogo dell’edizione 2007 di Skulptur Projecte
ACQUISTA QUI il catalogo dell’ultima grande retrospettiva di Bruce Nauman

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.