Artisti italiani in trasferta. Egle Oddo tra Zagabria, Palermo, Roma, Vienna, Tunisi e Mänttä

Un ampio progetto performativo sul binomio botanica e arte, sviluppato nell’ambito del programma Italian Council. Mostre, azioni, eventi, dibattiti e lecture si susseguiranno in diverse parti del mondo fino al 30 settembre 2021.

Ege Oddo, Performative Habitats ph. Marina Paulenka
Ege Oddo, Performative Habitats ph. Marina Paulenka

Performative Habitats, questo il titolo del progetto di Egle Oddo (Palermo, 1975), a cura di Lori Adragna e realizzato grazie al sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo nell’ambito del programma Italian Council. Si tratta di un ampio progetto performativo – fatto di mostre, azioni, eventi, dibattiti e lecture tra Zagabria, Palermo, Roma, Vienna, Tunisi, Mänttä e Helsinki – dove l’artista, nata in Italia e residente in Finlandia, mette al centro l’incontro tra biologia, botanica e scienze naturali con i molteplici linguaggi delle discipline artistiche per stabilire nuove pratiche sostenibili per l’ambiente. Oddo creerà, infatti, insoliti assemblaggi di piante in cosiddetti giardini evolutivi (così chiamati per indicare la loro continua evoluzione e mutazione) che attiverà attraverso un programma di performance collettive, osservando il modo in cui diverse forme di vita si relazionano tra loro. Ecco le foto della prima tappa di questo lungo percorso che inizia con la mostra Cinque Storie Brevi, in corso presso la galleria GMK di Zagabria fino al 12 dicembre 2020…

-Claudia Giraud

Egle Oddo – Performative Habitats
Fino al 30 settembre 2021
Sedi varie
https://pixelache.ac/events/performative-habitats

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).