Futuro Arcaico: video, suoni e immagini che raccontano la Puglia attraverso i suoi artisti

Tutti gli artisti che hanno raccontato tradizioni, storie e territori di questa variegata regione sono ora racchiusi in un archivio digitale work in progress. Ecco come accedere e partecipare.

Futuro Arcaico
Futuro Arcaico

Riti arcaici, tradizioni secolari, funzioni religiose, territori da tutelare: tutto quello che viene racchiuso dal vasto patrimonio culturale, storico e paesaggistico della Puglia affonda le radici nella notte dei tempi ma si ripercuote anche sul presente, ispirando tutt’oggi gli artisti e la loro opera. Per questo è nato Futuro Arcaico – Osservatorio Artistico Digitale, un modo tutto nuovo di raccontare una storia antichissima. Il progetto è stato ideato dallo studio creativo Folklore Elettrico, diretto da Marco Malasomma e Jime Ghirlandi, vincitore del bando PIN Pugliesi Innovativi, che basa il suo operato sulla salvaguardia di luoghi e tradizioni dei singoli territori rileggendoli attraverso i linguaggi artistici contemporanei, sviluppando eventi e iniziative ad hoc.

Evviva! San Vito. from giuseppe laselva on Vimeo.

 

FUTURO ARCAICO: UN ARCHIVIO DIGITALE SUGLI ARTISTI DELLA PUGLIA

Come orientarsi tra i molteplici racconti che delineano il volto sfaccettato di questa vasta regione? Futuro Arcaico – Osservatorio Artistico Digitale è un database in continuo aggiornamento dal design innovativo e intuitivo, che si può consultare digitando i nomi dei singoli artisti e sfogliandone la pagina dedicata, oppure esplorando le singole opere, suddivise per le aree tematiche di tradizioni popolari, rituali, feste e luoghi. “Il progetto mira in particolar modo a far conoscere alle nuove generazioni la tradizione, attraverso uno storytelling innovativo, al fine di costruire nuovi scenari di fruizione, di divulgazione dellʼarte e del patrimonio che si allontanano consapevolmente dai cliché, offrendo una narrazione più autentica e orgogliosa delle proprie origini meridionali”, spiegano gli organizzatori. “Vuole inoltre stimolare la mobilità regionale per la realizzazione di lavori creativi basati sulla ricerca etnografica e sulla narrazione dei luoghi”. Futuro Arcaico, oltre ad essere archivio digitale, è anche fondato su una ricca rete di collaboratori ed enti partner dislocati su tutto il territorio pugliese: Wallness Club, Expostmoderno, Museo Civico Bari, Alice Area Arti Espressive, Time Zones, Accademia del Cinema Ragazzi, Avvistamenti, SonOfMarketing, Music Platform, Libreria Nuova Macelleria Patella e Apulia Center Hub, per citarne alcuni. Proprio per la sua natura work in progress, la piattaforma è alla costante ricerca di artisti pronti a confrontarsi con i temi del progetto attraverso illustrazione, fotografia, video, suono, installazione e mixed media. La partecipazione è libera e gratuita, senza limiti di età e nazionalità. Per candidarsi, basta accedere alla sezione dedicata all’interno del sito. 

– Giulia Ronchi

https://futuroarcaico.it/  

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.