Natura e manipolazione: Simone Cametti a Roma

Francesca Antonini Arte Contemporanea, Roma – fino al 30 aprile 2020. La galleria romana ospita la terza personale dell’artista Simone Cametti con il progetto “4.500 Gradi Kelvin”, accompagnato da un testo critico di Lorenzo Balbi. Una mostra che riassume le ultime ricerche dell’artista creando un percorso esplorativo tra luce e materia, tra natura e manipolazione.

Le leggi della fisica, il rapporto tra naturale e artificiale, i limiti e le virtù dei materiali utilizzati sono l’ambiente in cui l’artista si muove e in cui inizia i suoi progetti/processi di materializzazione delle suggestioni derivate dall’esperienza nell’ambiente e con l’ambiente che lo circonda”. Così Lorenzo Balbi presenta Simone Cametti (Roma, 1982).
Natura e artificio sono messi in relazione attraverso l’elemento della luce, nel suo picco di massima visibilità e naturalità, ovvero 4500 Gradi Kelvin. Un’installazione impera nello spazio, ponendosi nell’intermezzo delle radiazioni infrarosse e ultraviolette (rispettivamente la maggiore e minore lunghezza dell’onda). I due estremi si tramutano poi in colori ricoprendo marmi di Carrara ed esaltandone le venature. Infine, la serie Splendid Gold diventa argomento di discussione tra pittura, installazione, scultura e design, dove l’attenzione è posta sulle caratteristiche fisiche del granito e della sua particolare struttura.

Valentina Muzi

(La galleria risulta essere aperta su appuntamento, ma ricordatevi l’invito #restateacasa. Non equivale certo a una visita di persona, ma qui trovate tante immagini. N.d.R.)

Evento correlato
Nome eventoSimone Cametti - 4.500 Gradi Kelvin
Vernissage04/03/2020 ore 18
Duratadal 04/03/2020 al 30/04/2020
AutoreSimone Cametti
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoFRANCESCA ANTONINI ARTE CONTEMPORANEA
IndirizzoVia Capo Le Case 4 00187 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.