Matera 2019. Le 3 cose da non perdere questo fine settimana nella Capitale della Cultura

Plotera weeks, Festival delle città narranti, camminate notturne: ecco gli appuntamenti più interessanti in programma questo fine settimana a Matera, nell’ambito degli eventi di Capitale Europea della Cultura

Le arti come strumento per riscoprire le tradizioni e le radici culturali del territorio e della comunità: è questo il fil rouge che lega le tante e diversificate iniziative promosse nell’ambito di Matera Capitale Europea della Cultura 2019,con una programmazione di eventi che coinvolge esponenti italiani e internazionali del mondo della cultura ma anche e soprattutto il pubblico. Il programma congiunto tra le due Capitali Europee Della Cultura 2019, Matera e la bulgara Plovdiv, che si articola in mostre e festival sul territorio materano, l’anteprima autunnale sulle coste della Basilicata, a Maratea, del nuovo Festival delle città narranti, una camminata notturna tra i Sassi alla ricerca di luci, suoni e sapori, sono tra le attività che caratterizzano il cartellone di eventi di questo fine settimana. Ecco nel dettaglio tutti gli appuntamenti…

– Claudia Giraud

 https://www.materaevents.it

1. IL PROGRAMMA CONGIUNTO TRA LE DUE CAPITALI EUROPEE DELLA CULTURA 2019: MATERA E PLOVDIV

UrbanGames

Togetherè lo slogan con cui la città bulgara di Plovdiv ha vinto il titolo di capitale europea della cultura, ma anche il titolo del primo dossier di candidatura di Matera. Insieme le due città hanno avviato e attraversato il loro percorso verso il 2019 attivando scambi di artisti, cittadini e volontari e realizzando presentazioni congiunte con la platea internazionale. Fra ottobre e novembre, le due città svilupperanno un programma congiunto di attività che si articola in tre iniziative, realizzate grazie all’incontro delle rispettive culture:  la mostra fotografica sull’alfabeto cirillico Delle lettere tra Plovdiv e Matera, già allestita a settembre a Plovdiv; il Mestiere Cinema Festival dedicato al cinema bulgaro e alla composizione musicale per il cinema; il Fusion Urban Games Festival, una grande rassegna di giochi urbani con l’obiettivo di valorizzare i territori delle due Capitali europee della cultura tramite la riscoperta e riappropriazione del patrimonio culturale materiale ed immateriale e la sperimentazione di nuovi modelli, utili a far incontrare ed interagire cittadini permanenti e temporanei interessati alla partecipazione attiva alla vita civile.

Plotera weeks – Plovdiv and Matera together for an Open Future
Delle lettere tra Plovdiv e Matera
Fino al 31 Ottobre (lun-gio 9:00-18:30, ven 9:00-14:00)
Biblioteca T. Stigliani, Matera

Mestiere Cinema Festival
Fino al 27 Ottobre
Casa Cava, Cinema Piccolo, Palestra Area8, Matera

Fusion Urban Games Festival
dal 31 Ottobre al 2 novembre
Piazza San Francesco e Casino Padula, Matera e dall’8 all’11 novembre a Plovdiv

2. NUMERO ZERO DEL FESTIVAL DELLE CITTÀ NARRANTI A MARATEA

 

In quella che fu la villa affacciata sul mare di Maratea di Francesco Saverio Nitti, Presidente del Consiglio e ministro del Tesoro negli anni tra il 1918 e il 1920, e nel quadro dello svolgimento degli eventi riguardanti il centenario del Governo Nitti, ha il suo numero zero una nuova manifestazione. Si tratta del Festival delle Città Narranti, progetto promosso dalla Fondazione Nitti di Melfi e dalla Fondazione Matera Basilicata 2019, con il supporto dell’Università IULM di Milano (e del suo Osservatorio sul Public Branding) e dell’Università della Basilicata. “Ogni città, ogni territorio, ogni luogo raccontano e fanno raccontare un grande patrimonio simbolico. Che muta. Ma anche si tramanda nel tempo. Esso forma identità e contribuisce alla attrattività. L’idea del Festival è mostrare questa complessità”,spiegano i promotori. “Casi, modi, vicende, protagonisti. Quest’anno – “numero zero” – il caso di Matera 2019. A confronto con esperienze interessanti che, dal 2020, diventeranno una più ampia rassegna”. 

Festival delle città narranti
25 e 26 ottobre
Villa Nitti ad Acquafredda di Maratea (PZ)

3. UNA CAMMINATA NOTTURNA TRA I SASSI

Matera, Luglio 2019, ph Samuele Wikipediano 1348, Fonte Wikipedia

Una camminata notturna tra le strade del centro storico ed i vicoli dei Rioni Sassi Barisano e Caveoso, alla ricerca di luci, suoni e sapori. È questo l’obiettivo del progetto di comunità Di notte nei Sassi, che coinvolgerà “219” cittadini di Matera, dei paesi limitrofi ed i “cittadini Temporanei”. Cittadini volontari che hanno fatto parte dell’organizzazione dell’Associazione “Matera Cammina”, consegneranno ai partecipanti, nel luogo di raduno, bastoncini illuminati da lampadine led ed “oggetti” luminosi da indossare e costituiranno gruppi di 20.

 Di notte nei Sassi
26 ottobre 2019 dalle 19.00 alle 22.30
Piazza San Giovanni Matera (MT)
Gratuito – fino ad esaurimento posti

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).