Informale, tra arte e musica. La collezione di Ezio Gribaudo a Torino

Fondazione Cosso – Castello di Miradolo, San Secondo di Pinerolo – fino al 14 luglio 2019. Sessanta opere di una stagione irripetibile, provenienti per la maggior parte dalla ricca collezione dell’artista, editore e promotore culturale torinese. Novant’anni dopo la sua nascita.

Grazie alla ricca collezione di arte informale di Ezio Gribaudo (suo il 90% delle sessanta opere in mostra), si respira tra le sale del Castello di Miradolo l’aria di una stagione irripetibile, di un clima culturale e storico cruciale per tutta la scena artistica internazionale degli anni compresi tra i Quaranta e i Sessanta del secolo scorso. Pur con qualche assenza eccellente per quanto riguarda l’Espressionismo astratto americano (manca Pollock), ci sono praticamente tutti gli esponenti delle ricerche informali in Europa ‒ da Parigi con Dubuffet, Fautrier, Hartung all’Olanda col Gruppo CoBrA fino all’Italia con Vedova, Turcato, Morlotti e Ruggeri (considerato da Gribaudo l’unico vero pittore insieme a Moreni) al Giappone col Gruppo Gutai.
Il percorso espositivo scorre fluidamente tra un contrappunto sonoro – rappresentato dall’incrocio delle esperienze musicali (fra tribale e astratto) di Dubuffet con Jorn, dal jazz di Miles Davis e dalle Folk Songs di Luciano Berio – e uno visivo: il progetto didattico Da un metro in giù che avvicina letteralmente adulti e bambini all’opera, favorendone una maggiore comprensione.

Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoInformale. Da Burri a Dubuffet, da Jorn a Fontana
Vernissage06/04/2019 ore 15
Duratadal 06/04/2019 al 14/07/2019
CuratoreFrancesco Poli
Generearte moderna
Spazio espositivoCASTELLO DI MIRADOLO
IndirizzoVia Cardonata 1 - San Secondo di Pinerolo - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).